Percorso:ANSA > Nuova Europa > Life&Culture > Mittelfest, il protagonista è la musica senza confini

Mittelfest, il protagonista è la musica senza confini

Paolo Fresu sul palco, in un lavoro ispirato da P. P. Pasolini

25 July, 16:49
(ANSA) - UDINE, 25 LUG - Musica tra Italia, Austria e Slovenia protagonista oggi e domani alla 31/a edizione del Mittelfest di Cividale del Friuli (Udine), il festival di teatro, musica e danza della Mitteleuropa in corso fino al 31 luglio, sul tema "Imprevisti". Nel cartellone di oggi, prima assoluta dello spettacolo "Rosada!" (produzione Teatri Stabil Furlan in collaborazione con ARLeF (Agenzia regionale per la lingua friulana) e Mittelfest2022, che indaga, attraverso le "Poesie a Casarsa" di Pier Paolo Pasolini, il nesso tra la parola e la sua necessità di essere tramandata, trascritta, salvata. Con drammaturgia e regia di Gioia Battista, il lavoro vedrà insieme sul palco l'attore Nicola Ciaffoni, la cantante Elsa Martin e il celebre musicista Paolo Fresu, "per scoprire scopriremo un Pasolini inedito e una lingua che si fa musica, per parlare in un linguaggio universale".

Domani il festival diretto da Giacomo Pedini proporrà "Lasa pur dir - Pusti naj govorijo", itinerario musicale tra Italia e Slovenia che evoca paesaggi, atmosfere e culture di Slovenia, Austria e Italia, e, in serata, focus sulla Grecia con il ritorno a Cividale dell'Harris Lambrakis Quartet, che in "Unspeakable Joys" mescola musica tradizionale greca e quella del Mediterraneo orientale. Continua al Museo Archeologico della città ducale l'installazione "Death and Birth in My Life", nella quale l'artista Mats Staub indaga il passaggio e i confini dell'esistenza, la nascita e la morte, l'inizio e la fine della vita, per un gruppo di 15 spettatori alla volta. Al pubblico viene chiesto di accomodarsi davanti a una postazione a due schermi, indossare le cuffie e prestare attenzione ai racconti che altri partecipanti prima di loro hanno consegnato al regista. (ANSA).

© Copyright ANSA - All rights reserved