Da Fatima a Roma, tutte le apparizioni

Esce un libro di Ares. La voce della Madonna in tutto il pianeta

(ANSA) - ROMA, 7 MAG - Fatima e Lourdes. Ma anche Roma e New Orleans, Bergamo e Akita, Madrid e Rostov. Sono alcune delle località del mondo segnate dalle apparizioni mariane, ora elencate, giorno per giorno, in un voluminoso libro: "Tutti i giorni con Maria" (Edizioni Ares), in cui il giornalista e scrittore Rino Cammilleri fissa un 'Calendario mariano', attingendo dai documenti i fatti e le testimonianze offerti continuativamente lungo il corso dei secoli sulle manifestazioni della Madre di Gesù nel quotidiano di persone di ogni latitudine, nazione, età, stato sociale. "Un testo non riservato unicamente ai devoti, che lo terranno sul comodino, ma indicato anche per gli appassionati di storia e chiunque voglia confrontarsi con il mistero di un Dio che si rivela ancora oggi", spiegano dalla casa editrice.
    Il 13 maggio la Madonna è apparsa a Fatima. Ma lo stesso giorno una manifestazione simile c'è stata anche a Marienfried, in Baviera, nel 1940, e a Nsimalen, in Camerun nel 1986, a otto studenti di una scuola. Il 14 maggio, invece, si è manifestata a Montagnaga di Piné, in Trentino, nel 1729, e il 15 a Lichen, in Polonia, a 30 chilometri da Poznan, nel 1850.
    Maggio è mese mariano e si potrebbe pensare che le apparizioni sono appunto concentrate in questi 31 giorni.
    L'inchiesta di Cammilleri rivela invece che in XXI secoli di storia cristiana le apparizioni attestate coprono l'intero arco dell'anno.
    Giorno per giorno, si potrà dunque sapere quando e dove la Madonna è apparsa, e a chi. Le prime mariofanie risalgono agli anni immediatamente successivi alle vicende evangeliche, con l'apparizione di Le Puy, in Francia, nel 46 d.C., legata alla guarigione di una donna di nome Vila; le più recenti sono a noi contemporanee, e su queste "la Chiesa indaga e la loro storia è ancora da raccontare", sottolinea l'autore.
    Il lettore scoprirà che le apparizioni, almeno secondo quanto vale per la tradizione cattolica, si contano a migliaia e che certe date sono più affollate: come l'8 settembre - data in cui si celebra la Natività, il 'compleanno', di Maria - o il 25 marzo, che celebra l'Incarnazione di Gesù. Un'altra scadenza privilegiata sono i sabati, tradizionalmente a Lei consacrati.
    Ma non c'è giorno nel calendario in cui non si siano nella storia riscontrate testimonianze di veggenti.(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA




Modifica consenso Cookie