Dpcm: ristoratori Vercelli, ora cominciamo ad avere paura

Fipe,"non del virus ma di chi non ha rispetto di ciò che siamo"

(ANSA) - VERCELLI, 28 OTT - Cinquanta ristoratori, titolari di bar e catering di Vercelli si sono ritrovati questa mattina in piazza Cavour per protestare contro le restrizioni contenute nell'ultimo decreto del Governo, che impongono la chiusura di bar e ristoranti alle 18. Analoghe manifestazioni, organizzate dalle delegazioni locali di Fipe-Confcommercio, si sono svolte in contemporanea in altre piazze d'Italia. Sul selciato sono stati posizionati simbolicamente diversi coperti da ristorante.
    "Ora iniziamo ad avere paura - ha detto Jose Saggia, presidente di Fipe Vercelli ristoranti -, non tanto del virus, che abbiamo imparato ad affrontare rispettando tutte le norme che ci avete dato. Ma abbiamo paura di chi non ha rispetto per ciò che siamo, per ciò che rappresentiamo: nonostante gli sforzi compiuti ci avete fatto diventare la causa dell'aumento dei contagi, ma non è così. Siamo qui per protestare e per collaborare". Tra i ristoratori che hanno aderito oggi in centro a Vercelli alla campagna #siamoaterra anche lo chef stellato Christian Costardi del ristorante Christian e Manuel. "Abbiamo bisogno di regole certe e di aiuti concreti, sia dall'Italia che dall'Europa".
    (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie