Anarchici: scripta manent,condanne fino a 20 anni in Appello

Per i plichi esplosivi tra 2003 e 2016. Scarcerato Nicola Gai

(ANSA) - TORINO, 24 NOV - È terminato con 14 condanne a Torino il processo d'appello 'scripta manent' contro gli anarchici che secondo l'accusa avevano aderito alle Fai-Fri, sigla che fra il 2003 e il 2016 rivendicò una catena di azioni in varie località italiane. La procura aveva contestato anche reati di terrorismo. La pena più alta, 20 anni di carcere, resta quella per Alfredo Cospito; 16 anni e 6 mesi sono stati inflitti a Anna Beniamino. In primo grado c'erano state cinque condanne e 18 assoluzioni.
    "E' buffo. Il lancio di uova marce e petardi di stamattina è considerato un attacco alla libertà di informazione. Questa sera usciamo dall'aula della Corte d'Assise d'Appello con una condanna per delle persone imputate soltanto per delle cose che hanno scritto", commenta l'avvocato Gian Luca Vitale.
    La Corte d'Assise d'Appello di Torino al termine del processo ha disposto la scarcerazione di Nicola Gai, uno dei due condannati a Genova per l'attentato a Roberto Adinolfi. In primo grado a Gai erano stati inflitti 9 anni di reclusione. I giudici oggi hanno ridotto la pena a un anno e un mese in continuazione con una sentenza precedente. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie