Coronavirus: Allasia, non smettiamo di donare il sangue

E' sicuro, e i servizi trasfusionali sono in ginocchio

(ANSA) - TORINO, 13 MAR - "Non smettiamo di donare il sangue: il sangue è sicuro, non c'è rischio di contagio e i centri di raccolta sono protetti". Così il presidente del Consiglio regionale del Piemonte, Stefano Allasia, che sottolinea come "l'emergenza Covid-19 stia mettendo in ginocchio i servizi trasfusionali".
    "Faccio appello ai piemontesi - afferma Allasia - affinché si rechino presso uno dei centri presenti sul territorio. Donare è necessario perché c'è il rischio concreto che in questi giorni si blocchi l'attività chirurgica".
    "Il sangue - ricorda - non si può creare artificialmente, è essenziale un gesto di generosità e solidarietà affinché si riesca a garantirne la disponibilità anche durante questa emergenza sanitaria".
    "La donazione - aggiunge - è un'azione concreta verso gli altri, ed è compito delle istituzioni fare informazione affinché venga assicurato un numero sufficiente di donatori per consentire la continuità dell'attività ospedaliera. Donare il sangue è un gesto semplice e prezioso che può salvare molte vite". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie