Camere commercio: Cciaa Marche certificherà mancate consegne

Sabatini, eviterà contenziosi internazionali ad aziende export

(ANSA) - ANCONA, 27 MAR - La Camera di Commercio delle Marche certificherà le cause di forza maggiore per le mancate consegne internazionali da parte delle aziende che potranno così evitare lunghi e costosi contenziosi. Questa è una delle più attese ancore di salvataggio nei confronti delle imprese esportatrici, che sono state costrette a chiudere nel rispetto delle misure per contenere il contagio da coronavirus disposti dal Governo.
    "Saremo noi, come Camera di Commercio delle Marche - afferma il presidente Gino Sabatini -, a rilasciare per conto del ministero dello Sviluppo economico la certificazione di 'causa di forza maggiore', che andrà a tutelare le nostre imprese che non hanno potuto rispettare i contratti di fornitura ai clienti esteri per colpa dell'emergenza sanitaria".
    Per Sabatini "si rischiava la beffa, con i nostri imprenditori costretti a pagare penali o a trovarsi all'interno di contenziosi internazionali, lunghi e costosi, per le mancate consegne e persino per i ritardi". Così ha segnalato al Mise "la possibilità che la dichiarazione valga anche per le aziende che non possono tenere fede agli impegni contrattuali e non solo quelle chiuse per decreto. Confido che la richiesta venga accolta velocemente e si possa modificare il modello attuale". I moduli saranno disponibili online dalla prossima settimana e la Camera di Commercio validerà le dichiarazioni delle imprese.
    C'è "un altro tema sul quale come Camera di Commercio intendiamo vigilare, sempre legato alle aziende che esportano. - aggiunge Sabatini - La riduzione del traffico dei container e l'aumento significativo dei costi, soprattutto di quelli che viaggiano lungo la linea con la Cina, la cui produzione industriale è ripartita. Si tratta di uno dei principali produttori di materie prime per molti settori dell'economia regionale".(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai al sito: ANSA Professioni

Modifica consenso Cookie