Cciaa: presidente Lucca, nessun motivo per commissariamento

'Conti in ordine e bilancio in utile ma leggi vanno rispettate'

(ANSA) - LUCCA, 10 OTT - "La Camera di Commercio di Lucca non ha nessun motivo amministrativo o finanziario o di qualsiasi altro tipo per essere commissariata. I conti sono in ordine. I bilanci chiudono in utile pur destinando importanti risorse allo sviluppo del territorio". E' quanto si legge in una nota del presidente e della giunta della Camera di commercio di Lucca, a seguito della conferma del commissariamento dell'ente camerale.
    "Siamo in attesa che il ministro Patuanelli, sentita la Regione, proceda alla nomina del commissario straordinario che dovrà gestire l'ente camerale fino all'accorpamento della Camera di Commercio di Lucca con quelle di Massa-Carrara e Pisa", riprendono sottolineando che "martedì 6 ottobre il Senato nella conversione in legge del decreto agosto, ha confermato il commissariamento delle Camere di commercio non ancora accorpate, si tratta di 35 enti camerali in tutto il Paese. Il testo andrà all'esame della Camera dei deputati ove si ritiene venga posta la fiducia". Secondo i vertici dell'ente camerale l'ente lucchese "in questa fase di emergenza Covid19 ha mantenuto inalterato il livello dei servizi riorganizzandosi per continuare a garantire risposte rapide alle imprese. La scelta operata dal Governo di commissariare, tra le altre, un ente pubblico come la Camera di Commercio di Lucca non può essere condivisa". "Naturalmente le leggi vanno rispettate. Il Consiglio e la Giunta camerale hanno forzatamente interrotto la propria attività in attesa del commissario ma è forte il disappunto per questo incomprensibile provvedimento che viene vissuto come una mancanza di rispetto e di attenzione nei confronti del nostro territorio proprio in un momento emergenziale come quello attuale in cui le istituzioni pubbliche che operano a livello locale dovrebbero essere non annullate ma potenziate". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai al sito: ANSA Professioni

Modifica consenso Cookie