Unioncamere Calabria,bando attestati ospitalità in sicurezza

Assegnazione a imprese enti Catanzaro,Cosenza,Reggio e Vibo

(ANSA) - CATANZARO, 30 OTT - "Unioncamere Calabria, in collaborazione con Isnart - Istituto Nazionale Ricerche Turistiche, attraverso un bando intende assegnare alle imprese ricettive e della ristorazione delle province di Catanzaro, Cosenza, Reggio Calabria e Vibo Valentia che ne faranno richiesta e che avranno i requisiti, l'attestazione 'Ospitalità Italiana, la Qualità in sicurezza'". A darne notizia è un comunicato dell'organismo che riunisce le Camere di commercio calabresi.
    "L'attività - è detto ne comunicato - si colloca nell'ambito del Progetto F.P. 2017/2018 "La valorizzazione del patrimonio culturale e del turismo", a cui hanno aderito le Camere di Commercio di Catanzaro, Cosenza, Reggio Calabria e Vibo Valentia. L'attestazione è un elemento distintivo a garanzia della sicurezza dell'offerta turistica e della qualità del servizio ed è stato progettato per rispondere alle sopravvenute esigenze in termini di sicurezza nate a seguito dell'emergenza sanitaria Covid-19. L'iniziativa del sistema camerale si pone l'obiettivo di fornire agli operatori un supporto tecnico per analizzare, in autonomia, i singoli processi aziendali di erogazione dei servizi tramite una scheda check-list di autovalutazione che permetterà all'impresa di avere piena consapevolezza della capacità della propria struttura di rispondere alle esigenze di sicurezza necessarie a tutelare gli ospiti pur mantenendo un'offerta di alto livello qualitativo; validare che, quanto analizzato dall'impresa stessa, sia conforme alle attese, attraverso un audit da remoto svolto da esperti qualificati".
    "Alle imprese che soddisfano i requisiti - riporta ancora il comunicato - Unioncamere Calabria rilascerà un attestato di conformità a quanto previsto dallo standard di Ospitalità Italiana, la Qualità in sicurezza e, assieme a questo, una vetrofania che l'impresa potrà utilizzare ad evidenza della propria rispondenza ai criteri richiesti. L'ottenimento dell'attestato comporta: la possibilità, per l'impresa, di darne ampia diffusione nella propria attività di comunicazione e promozione; l'inserimento delle strutture ritenute idonee nelle azioni promozionali del sistema camerale e della stessa Isnart. Sono ammesse alla selezione per l'assegnazione dell'attestato Ospitalità Italiana, la Qualità in sicurezza, le strutture operanti nelle provincia di Catanzaro, Cosenza, Reggio Calabria e Vibo Valentia che esercitino l'attività di:Agriturismo; Albergo (compresa eventuale Country House, Residenza d'epoca); Campeggio; Ristorante. L'ammissione alla selezione avverrà secondo l'ordine cronologico di presentazione della domanda e il possesso dei requisiti fino al raggiungimento di 40 imprese, ed è suddiviso pro-quota per un totale di 10 per ciascuna realtà provinciale".
    (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai al sito: ANSA Professioni

Modifica consenso Cookie