COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale SEO Cube S.r.l.

Covid-19 ed e-commerce: l’interessante case history di My Green Help

L'emergenza sanitaria che ha toccato l'Italia ha letteralmente stravolto il mondo economico: la ripresa non sarà semplice, ma non bisogna dimenticare che in tutti i periodi di crisi non ci sono soltanto difficoltà, ma anche nuove opportunità da cogliere. Una strada che merita di essere valorizzata al massimo in questo particolare periodo storico è sicuramente quella del commercio elettronico

L'emergenza sanitaria che ha travolto l'Italia e dalla quale dovremo riprenderci con gradualità e accortezza ha avuto tantissimi risvolti sulla vita dei cittadini, anche in ambito economico.

Tante aziende hanno dovuto temporaneamente chiudere e, purtroppo, faranno probabilmente molta fatica nei mesi a venire, si pensi a strutture ricettive, ristoranti, bar e molte altre ancora, ma in questa situazione complessivamente poco florida vi sono anche delle realtà che hanno trovato nuova linfa, su tutte quelle attive nel mondo dell'e-commerce.

Il boom degli acquisti online

Il lockdown che i cittadini hanno dovuto rispettare ha spinto tantissime persone a comprare online anche per quel che riguarda gli acquisti che erano abituati a compiere presso i punti vendita fisici e molti degli scettici hanno finalmente sperimentato quest'esperienza d'acquisto così moderna e "smart"; ci sono tutte le premesse affinché questa nuova platea di consumatori rimanga fedele a questa modalità d'acquisto dopo averne testato personalmente tutti i vantaggi.

La conferma di quanto detto è arrivata da Netcomm, Consorzio del Commercio Digitale Italiano: in occasione dell'evento Netcomm Forum 2020, che per via della situazione nazionale si è tenuto, per la prima volta, esclusivamente in modalità telematica, si sono messi in evidenza dei dati davvero altisonanti.

Da gennaio 2020 ad oggi, infatti, si sarebbero registrati addirittura consumi triplicati rispetto al medesimo periodo del 2019 per quel che riguarda gli acquisti online, un autentico boom che è stato paragonato ad un progresso digitale di portata decennale.

L'e-commerce non è una minaccia, ma un'opportunità che tutti possono cogliere

Il boom dell'e-commerce viene spesso considerato una minaccia nei confronti delle piccole realtà commerciali, ma in realtà non è assolutamente così: in rete può vendere chiunque, dalla mini azienda fino alla multinazionale, di conseguenza la rete è ricchissima di opportunità.

Anche i più noti marketplace di commercio elettronico, Amazon su tutti, sono spesso "demonizzati", ma la realtà è differente: Amazon è un'azienda che sviluppa degli utili svolgendo la sua attività, certamente, ma essa agisce da tramite, dunque consente a tantissime aziende italiane, anche piccolissime, di poter utilizzare i suoi canali e la sua efficiente logistica per vendere in rete.

In sostanza, dunque, "comprare da Amazon" non significa scegliere un colosso piuttosto che una piccola realtà aziendale, semplicemente è quest'ultima azienda che ricorre a questo canale di efficienza e fama consolidata per poter effettuare le sue vendite, delle vendite che, con ogni probabilità, non sarebbe mai riuscita ad effettuare nel tradizionale punto vendita fisico.

Con un po' di propensione Digital, e anche con dei piccoli investimenti, le aziende possono aprirsi davvero dei grandissimi orizzonti attraverso la rete.

Un case history emblematico: l'e-commerce My Green Help

Un "case history" molto interessante che lo conferma è My Green Help, e-commerce che abbraccia il mondo del giardino a 360 gradi e che, grazie alla qualità delle sue proposte e alla loro varietà, è diventato un autentico punto di riferimento per questo settore.

Dietro questo e-commerce di successo, infatti, non c'è una start up o una grossa multinazionale, bensì un'azienda italiana molto radicata nel territorio di appartenenza, il Friuli Venezia Giulia, che solo pochi anni addietro ha scelto di investire nel mondo Digital per estendere il proprio business all'intera nazione.

L'azienda in questione è Vivai Piante Trevisan, una realtà specializzata in progettazione, realizzazione e manutenzione del verde privato e pubblico che ha conosciuto i suoi albori nel lontano 1975.

Come si diceva, l'e-commerce My Green Help è nato recentemente, nel 2014, e i riscontri da parte dei consumatori sono stati subito molto positivi tanto da farlo divenire in tempi brevi uno dei brand più noti del settore.

Anche questo e-commerce ha registrato degli aumenti delle vendite in corrispondenza del lockdown, ma al di là di questo ciò che è più interessante sottolineare è che la propensione all'innovazione digitale è stata fondamentale per quest'azienda.

Le recenti novità "Digital" di My Green Help

Positivamente colpita dai riscontri ottenuti, quest'azienda italiana non intende limitarsi alla gestione dell'e-commerce e continua a perseguire questa strada lanciando delle intriganti novità, l'ultima delle quali è uno speciale configuratore di aiuole presentato dal responsabile della progettazione:

“Nel 2019 abbiamo lanciato il servizio di progettazione aiuole giardino con la relativa spedizione delle piante e degli accessori necessari alla loro realizzazione consentendo così la creazione di innumerevoli giardini in tutta Italia”.

Questa suggestiva idea targata My Green Help prevede diversi step, a cominciare dalla fase di progettazione in cui l'utente può caricare una foto dell'area in cui intende realizzare l'aiuola ed esprimere le proprie preferenze.

Lo staff progettuale dell'azienda esegue un progetto ad hoc inviandolo al cliente in formato pdf e specificando nel medesimo tutte le informazioni necessarie affinché il cliente possa realizzarlo da solo; questo servizio può riguardare sia piccole aiuole che grandi spazi e il suo costo dipende appunto dalle dimensioni dell'area da progettare.

Quando il cliente accetta il preventivo ed approva definitivamente il progetto, magari dopo averne richiesto, se necessario, alcune modifiche, viene effettuato il pagamento e l'azienda invia tutto il materiale necessario, dunque piante e materiali di ogni tipo.

Una volta ricevuto inil tutto, il cliente non ha difficoltà nell'allestire autonomamente la sua aiuola, dal momento che nel documento pdf sono specificati scrupolosamente anche i più piccoli dettagli.

La direzione ha parlato del successo di quest'iniziativa e anche di altre idee innovative che l'azienda sta perseguendo per soddisfare sempre al meglio le esigenze dei consumatori.

“Ben l’80% di chi ha deciso di affidarsi a noi per la fase di progettazione ha poi deciso di procedere acquistando le piante e i materiali necessari. Questa è una grande soddisfazione, in primis per la fiducia riservataci, ma anche perché siamo convinti che il giardinaggio sia un’attività che porta il buonumore e avvicina le persone alla natura facendone comprendere l’importanza. Con questo servizio mettiamo in campo la nostra conoscenza ed esperienza per aiutare chiunque voglia a realizzare il proprio angolo verde in modo semplice e senza commettere errori, come ad esempio scelte di piante inadatte all'esposizione solare dell'aiuola oppure accostamenti di piante che vanno evitati.

Oltre alla progettazione personalizzata, dallo scorso autunno, proponiamo con successo una serie di aiuole, o meglio composizioni di piante, di tipo "fai da te" che presentano diverse funzioni e caratteristiche, come è il caso dell'aiuola specifica per attirare farfalle, di quella composta esclusivamente da piante basse o di quella sempre fiorita. Acquistando queste composizioni, il cliente riceve le piante e le istruzioni per realizzarle in piena autonomia”.

I periodi di crisi sono senz'altro problematici da affrontare, ma implicano anche la nascita di nuove strade, nuove opportunità: affacciarsi al commercio elettronico e valorizzare al massimo il mondo Digital può essere senz'altro un'ottima strategia in un periodo storico così particolare quale quello che stiamo vivendo.

 

 

 

Video Economia

Ultima ora



Vai al sito: Who's Who

Modifica consenso Cookie