Press Release

COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale PRIMA PAGINA ITALIA

Implantologia zigomatica, nuova frontiera dell'odontoiatria - Dottor Giuseppe Piemontese

Dottor Giuseppe Piemontese: Una passione per la medicina tramandata da generazioni.

PRIMA PAGINA ITALIA

L'implantologia zigomatica per risolvere casi di mancanza parziale o totale dei denti.

Sono sempre più i pazienti che in caso di insufficienza ossea del mascellare superiore, si affidano alla tecnica dell'implantologia zigomatica per risolvere casi di mancanza parziale o totale dei denti. Questa tecnica nasce negli anni 80 ed ha come precursore il professor Branemark, medico di origini svedesi. All'inizio veniva utilizzata per sopperire alla demolizione ossea in pazienti oncologici, ma visti i risultati soddisfacenti che riducevano in modo significativo sia la notevole invasività dell'intervento tradizionale di innesto osseo, sia i tempi di recupero nei pazienti, ben presto si è diffusa in tutto il mondo come intervento d'avanguardia rispetto ai tradizionali. Nello studio odontoiatrico del dottor Giuseppe Piemontese a Treviso, da tempo, è una delle tecniche più usate in caso di insufficienza o atrofia ossea grave del mascellare superiore. 

 

Dottor Giuseppe Piemontese: “ L’implantologia zigomatica evita l’innesto osseo”.

L'intervento avviene di norma in ambito ambulatoriale, con sedazione cosciente del paziente da parte di un medico anestesista: solo nei casi più gravi si ricorre ad una sala operatoria ospedaliera. Il tutto si risolve in una giornata, con problematiche minime per la persona. L'implantologia zigomatica risulta, inoltre, più economica perchè evita l'innesto osseo.

"Per risolvere un caso di completa mancanza di elementi dentari al mascellare superiore o per sostituire denti ormai irrimediabilmente compromessi- spiega il dottor Giuseppe Piemontese - si utilizzano viti molto lunghe che possono arrivare anche a 6 cm di lunghezza, il che permette di fissare la struttura dentale di tutta l'arcata superiore in profondità, in quanto  viene ancorata nello zigomo"

L'intervento di implantologia è preceduto, di norma, da una tac del massiccio facciale, che permette di studiare le dimensioni dello zigomo e progettare tutta la fase chirurgica al computer tramite un sofisticato software. Dopo questa prima fase si passa ad un modellino in 3D della struttura ossea del paziente e si può provare l'intervento già virtualmente, in modo da studiare possibili problematiche e massimizzare i risultati. 

 

L' implantologia mascellare è, nella maggior parte dei casi, risolutiva.

"La curva di apprendistato di questa tecnica, però - afferma il dottor Giuseppe Piemontese - è molto lunga per il medico. Necessita, infatti, di molti anni di studio". Giuseppe Piemontese, a tal proposito, ha frequentato corsi sia in Italia che all'estero. E' stato allievo a Barcellona in Spagna del dott. Aparicio, e in Italia del dott. Andrea Tedesco, due dei grandi maestri dell'implantologia zigomatica, ma ha affinato la tecnica anche a Londra, Rio de Janeiro, Napoli e Roma, ottenendo il Master di secondo livello, proprio in Implantologia Zigomatica presso l'Università di Pisa. Il dottor Piemontese si è laureato con lode in Odontoiatria a Padova nel 2005 e ha poi frequentato per molti anni il reparto di Chirurgia maxillo facciale dell'ospedale di Treviso. Attualmente oltre che nel suo studio di Treviso, esercita presso l'ospedale di Montebelluna, dove è specialista ambulatoriale interno nel reparto di Odontostomatologia. 

La passione per la medicina gli è stata tramandata dal nonno materno, medico di base. Attualmente il dottor Giuseppe Piemontese è anche consulente in ambulatori e cliniche private, perchè, nonostante la giovane età, appena 40 anni, ha maturato una notevole esperienza nella chirurgia implantologica avanzata ed è relatore in congressi, nazionali ed internazionali. 

INFO - STUDIODNTISTICO PIEMONTESE

COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale PRIMA PAGINA ITALIA

Modifica consenso Cookie