COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale ANCI Veneto

Belluno, si sistemano le scuole approfittando della chiusura

ANCI Veneto

Via ai lavori per il consolidamento degli intonaci e per la protezione dei controsoffitti delle scuole: in questo periodo di chiusura forzata degli edifici scolastici, il Comune di Belluno ha deliberato alcuni interventi di sistemazione che interesseranno sei scuole elementari del capoluogo.

Gli edifici interessati, evidenziati da una campagna di verifica condotta su tutte le strutture scolastiche comunali negli scorsi anni, saranno la scuola elementare “G. Segato” di Chiesurazza, la “Sorio” di Mussoi, “Valeriano” di Castion, “Gregorio XVI” di Bolzano Bellunese, “A. Brustolon” di Badilet e “Pellegrini” di Borgo Piave.

Il piano di intervento è stato predisposto per impedire che si formino eventuali situazioni di criticità e prevede la realizzazione di controsoffittature “antisfondellamento, di adeguata resistenza e classe di reazione al fuoco e con capacità portante di risposta flessionale tale da sopportare eventuali cedimenti”.

Il costo totale degli interventi è di 38.400 euro, e potranno partire già a breve, approfittando proprio di questo periodo di chiusura degli edifici scolastici.

“Sono interventi importanti per migliorare la sicurezza delle nostre scuole: - commenta l'assessore ai lavori pubblici, Biagio Giannone – non sappiamo quando i nostri bambini potranno rientrare in questi edifici, speriamo già a settembre perché vorrebbe dire che la paura di questi giorni è passata, ma la situazione in continua evoluzione non ci permette di fare previsioni. Quando torneranno, comunque, lo faranno in un luogo rinnovato e più sicuro”.

 

Archiviato in


Modifica consenso Cookie