Professioni

Giustizia: tributaristi,inviato testo crisi impresa a Senato

Int,bene istituzione della nuova figura professionale di esperto

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 27 SET - L'Istituto nazionale tributaristi (Int) attraverso il Gruppo di lavoro sulla crisi d'impresa ha inviato, su richiesta dei presidenti delle commissione Industria e Giustizia del Senato, Gianni Pietro Girotto e Andrea Ostellari, un contributo alla discussione sul decreto del 2021 su crisi d'impresa e norme sulla giustizia. Il testo, recita una nota, "a firma di due componenti del gruppo di lavoro, i consiglieri nazionali Andrea Bognolo e Davide Codello, contiene l'apprezzamento per l'istituzione della nuova figura professionale di esperto per la composizione negoziata della crisi d'impresa ai fini del risanamento aziendale". L'Int condivide le finalità di quanto normato dal decreto che "introduce l'istituto della composizione negoziata per la soluzione della crisi d'impresa, identificando nella figura dell'esperto colui che agevola le trattative tra l'imprenditore, i creditori ed eventuali altri soggetti interessati al fine di individuare una soluzione per il superamento delle situazioni di crisi", nonché "condivide la necessità che l'esperto sia dotato di specifica preparazione ed esperienza nel settore, poiché il suo incarico è estremamente delicato e di importanza vitale per l'impresa. Ciò detto si ritiene che, ferme restando le specifiche e necessarie esperienze professionali nel settore, il ruolo di esperto possa essere esteso ad altre figure professionali". Il documento include "il plauso, per il differimento dell'entrata in vigore del Codice della crisi d'impresa, già fortemente auspicato dal presidente dell'Int Riccardo Alemanno, anche in ragione del perdurare della pandemia e dello stato di emergenza. Sarebbe però opportuno, ad avviso dell'Int, una revisione dell'intero assetto normativo del Codice della crisi d'impresa poiché gli scenari e le motivazioni di sofferenza delle attività produttive sono completamente mutati rispetto al 2019. Il periodo di differimento indicato dal decreto potrebbe essere utilizzato dal Legislatore a tal fine", termina la nota dei tributaristi. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in


        Modifica consenso Cookie