Notai,più nuove Pmi in Lombardia e Lazio

74,34% sono società capitali, 60% uomini nelle aziende familiari

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 05 GIU - Nel 2018 la nascita di nuove imprese, nel nostro Paese, vede al primo posto la Lombardia con 24.222 società costituite, seguita dal Lazio (18.952) e dalla Campania (15.954). Ma, se si guarda al rapporto con il numero di abitanti, le regioni con maggior vitalità su questo fronte sono la Valle d'Aosta, la Lombardia, l'Emilia-Romagna e la Toscana. Ad evidenziarlo è il Rapporto dati statistici notarili relativo alle compravendite di beni mobili e immobili, mutui, donazioni, imprese e società nell'anno 2018, che confronta l'andamento del II e I semestre 2018, rilevazione sull'attività notarile che è stata condotta in modalità informatica dal Consiglio nazionale del Notariato tramite Notartel spa, la Società informatica del Notariato, che ha elaborato i dati del 99% dei professionisti in esercizio. Le aziende familiari della Penisola, viene poi sottolineato nel documento, "sono composte per circa il 60% da uomini e nel 40% dei casi da donne, il 35,49% dei compartecipi è nella fascia d'età 18-35 anni, a conferma di come questo sia il veicolo attraverso il quale l'imprenditore avvicina i giovani della famiglia alla gestione aziendale, anche se l'altro picco di età si ha tra i 46 e i 55 anni: i soggetti in questa fascia d'età costituiscono, infatti, il 24,66% del totale". Il 74,34% delle realtà produttive di nuova costituzione è rappresentato dalle società di capitali; nel 2018, inoltre, il dossier dei notai "conferma come le costituzioni siano maggiori nei primi sei mesi (circa 72.462, dato depurato dalle associazioni temporanee di imprese in quanto non sono tecnicamente delle società), rispetto al secondo semestre (53.341, dato sempre al netto delle associazioni temporanee di imprese)". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in