Coronavirus, matrimoni gratis per medici e infermieri

Dono di wedding planner sarde. Intanto nozze slittano in autunno

Matrimonio gratis per medici e infermieri in prima linea nella lotta al coronavirus: l'organizzazione sarà a cura delle wedding planner cagliaritane Alessia Ghisoni e Cinzia Murgia, titolari della società "Oggi Sposi & Exclusive Wedding" e uniche referenti regionali dell'Italian Wedding Awards. Il pensiero è rivolto al personale sanitario sardo e di tutta Italia, al lavoro in queste ore nei reparti ospedalieri maggiormente coinvolti nelle cure ai pazienti Covid positivi, come Rianimazione o Malattie Infettive.

"La parola chiave oggi è donare - spiegano Ghisoni e Murgia - tempo, risorse, certezze e competenze per aiutare concretamente chi in questo momento vive in condizioni di disagio o di necessità. E anche noi vogliamo mettere a disposizione anche la nostra professionalità regalando il servizio di consulenza e organizzazione del matrimonio a tutti questi 'angeli operativi', medici e infermieri di tutta la Sardegna e d'Italia".

L'emergenza coronavirus ha già fatto slittare tanti matrimoni già fissati a marzo, aprile, maggio e in alcuni casi anche a giugno. Quasi tutti opteranno per un rinvio alla fine dell'estate o in autunno. Le tendenze sulle nozze sono state analizzate dall'Italian Wedding Awards, il concorso nazionale che assegna l'Oscar nazionale dei matrimoni. Sono state definite tre tipologie di coppie di sposi: quelle straniere con ospiti dal loro Paese, quelle italiane che vivono all'estero con invitati da tutto il mondo e quelle residenti in Italia.

Le prima due categorie all'estero tendono a spostare i matrimoni a marzo, aprile, maggio e giugno verso ottobre (20%) e nel 2021 (80%). Mentre gli innamorati dello Stivale (trend confermato anche in Sardegna) invece sono più ottimisti e cercano quasi tutti di non superare il 2020 scegliendo l'estate o ottobre. Si registra poi un orientamento nuovo degli sposi italiani: sono stati costretti dal calendario fitto a valutare anche le giornate infrasettimanali, apprezzate all'estero e spesso invece scartate in Italia, ma rivalutate, proprio in questi giorni, a causa dell'emergenza. Anche i viaggi di nozze vengono rimandati, ma non all'anno prossimo: la maggior parte dei futuri coniugi preferisce l'autunno o gli ultimi mesi dell'anno.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie