Casa riposo, "modello Bitti funziona"

Collaborazione tra Comune, P.Civile, chiesa e Assl

Prosegue su più fronti l'impegno per curare gli anziani della casa di riposo Su Miraculu di Bitti, dove il contagio da coronavirus si è esteso agli ospiti ultra ottantenni: 17 degli anziani positivi vengono curati all'interno della struttura, altri 4 sono ricoverati all'ospedale San Francesco di Nuoro dove nei giorni scorsi è morta una 84enne. Mentre i tre risultati negativi sono ospitati in un albergo del paese. Un modello che funziona e che vede la collaborazione di più istituzioni: il Comune, la Protezione civile regionale, la chiesa e la direzione della Assl di Nuoro.

Il personale sanitario che assiste gli anziani - cinque risultati positivi sono stati sostituiti e si aggiungono agli altri nove in servizio - è alloggiato in un'altra struttura alberghiera di Bitti per evitare contaminazioni. "Non possiamo che essere soddisfatti della piena collaborazione manifestata dalla Protezione civile regionale sul piano di emergenza allestito in pochissime ore a Bitti per gestire il focolaio di coronavirus - ha detto il sindaco Giuseppe Ciccolini - Ringrazio anche per la straordinaria collaborazione assicurata il Servizio igiene e Assistenza domiciliare integrata della Assl di Nuoro. Continueremo a garantire la massima attenzione e a vigilare affinché i soggetti interessati dal virus, gli operatori sociosanitari e i cittadini possano avere tutto l'ascolto possibile" ha concluso il sindaco.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie