Tar respinge, a Pula resta spesa solo due volte a settimana

Presidente D'Alessio, prevale tutela salute per emergenza covid

"Nella valutazione dei contrapposti interessi, nell'attuale situazione emergenziale, a fronte di una compressione di alcune libertà individuali deve essere accordata prevalenza alle misure approntate per la tutela della salute pubblica". Così il presidente del Tar Sardegna, Dante D'Alessio, ha motivato la decisione di rigettare l'istanza cautelare che chiedeva la sospensione dell'ordinanza della sindaca di Pula, Carla Medau, con la quale ha limitato a solo due volte alla settimana la possibilità di fare la spesa per i suoi concittadini.

Attraverso gli avvocati Giulia Andreozzi e Jacopo Fiori, i ricorrenti avevano contestato sia la legittimità del provvedimento che le possibli ripercussioni sulla privacy delle persone. Soddisfazione è stata espressa dalla sindaca. "Una misura adottata per tutelare esclusivamente la salute dei cittadini. Ero certa - spiega - di non aver mai esorbitato le mie prerogative, non sono mai andata contro i decreti ministeriali e regionali come è stato erroneamente sostenuto a più riprese".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie