Libano: al via missione Brigata Sassari a guida caschi blu

Calvisi, Italia lavora per la pace e la sicurezza internazionale

Partita questa mattina, dopo uno slittamento di 48 ore, la missione della Brigata Sassari in Libano. Alle 6.30 un'aliquota di 70 "Dimonius" si sono imbarcati su un KC 767 dell'Aeronautica militare per un viaggio di tre ore e mezzo che porterà i fanti della Brigata ad assumere il comando del contingente italiano e del settore ovest di Unifil, l'interforze delle Nazioni Unite posizionato nel Libano del Sud per garantire il rispetto della risoluzione 1701 dell'11 agosto 2006 del Consiglio di sicurezza dell'Onu.

All'aeroporto oltre al generale Andrea Di Stasio, che guiderà l'operazione "Leonte", anche il sottosegretario della Difesa Giulio Calvisi e il presidente del Consiglio regionale della Sardegna Michele Pais, che ha donato la bandiera dei Quattro Mori. Poco prima della partenza i Dimoius hanno cantato il loro inno concluso con il noto moto "Fortza Paris".

"Abbiamo una situazione di grande tensione nel Mediterraneo allargato e quindi l'Italia deve svolgere pienamente il suo compito a fianco della Nato, dell'Europa e delle alleanze sotto l'egida delle Nazioni Unite per assicurare la pace e la sicurezza internazionale - ha spiegato Calvisi - il covid ha fermato molte cose come l'economia ma purtroppo non ha fermato le tensioni politiche. Quindi è sempre necessaria una presenza politica e diplomatica ma In molti casi anche militare e l'Italia in questi anni si è costruita un ruolo importante grazie alle proprie forze. Un Paese che costruisce e lavora per la pace e per la sicurezza internazionale".

"La Brigata Sassari viene sempre impiegata e missioni importanti - ha spiegato il generale Di Stasio - e i militari hanno nel bagaglio tecnico professionale missioni anche in Libia e Somalia in Iraq e in Afghanistan: è una missione delicata nell'ambito delle Nazioni Unite e noi avremo il compito di monitorare le cassazioni delle ostilità cercando di mantenere l'equilibrio lungo la Blue Line al confine fra il Libano e Israele lo faremo supportando anche le forze armate libanesi e sostenendo la popolazione civile" "Siete l'orgoglio della Sardegna e dell'Italia intera. L'isola vi seguirà idealmente nel Sud del Libano e sono sicuro che questa missione di pace sarà un'ulteriore dimostrazione del grande valore professionale e umano di voi tutti", ha detto il presidente del Consiglio regionale.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie