Azzurro donna: 20 "guerriere" per la ripresa dell'Isola

Iniziativa Forza Italia che presenta proposta Sardegna Respira

Uno choc fiscale, l'esclusione totale da ogni tassa, imposta o balzello per i primi tre anni per chi voglia aprire una qualsiasi nuova attività. La proposta si chiama "Sardegna Respira" e arriva da venti donne, nuova squadra di Azzurro Donna Sardegna tenuta a battesimo oggi a Cagliari dalla coordinatrice nazionale del movimento, la parlamentare di FI Catia Polidori, dal coordinatore regionale del partito Ugo Cappellacci, dall'assessora del Lavoro Alessandra Zedda e da Ada Lai, coordinatrice regionale di Azzurro Donna.

"Si tratta di una proposta innovativa - ha spiegato Ada Lai alla presentazione organizzata a Palazzo Doglio - che comunque si affianca ai doverosi aiuti a tutte le attività già in essere e fortemente provate dalla crisi economica e che non necessita di ulteriori stanziamenti pubblici e consentirà all'Isola di respirare tutelando soprattutto donne e giovani, gli anelli più deboli della catena lavorativa". 

Fondamentale sarà il ruolo delle venti donne "guerriere" che "lavoreranno per la ripresa della Sardegna dopo il Covid-19". Venti donne che "hanno alle spalle storie professionali, politiche e personali: vogliamo uscire dal cliché del rivendicazionismo fine a sé stesso e non chiediamo spazi 'in quanto donne': vogliamo occuparli positivamente e con la forza dei fatti per tradurre le nostre idee in azione politica quotidiana". Tra le venti chiamate a far parte della squadra, anche Maddalena Calia, già europarlamentare, Barbara Congiu che in Azzurro Donna si occupa di Pari Opportunità.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie