Chiesa S.Efisio Nora,accordo con Università per salvaguardia

Sindaca di Pula Medau, bisogna intervenire tempestivamente

Un monumento caro a tutti i devoti del martire guerriero. Siglato oggi a Nora, l'accordo di collaborazione tra Università di Cagliari - Dipartimento di Ingegneria Civile, Ambientale e Architettura (D.I.C.A.AR.) e il Comune di Pula per i lavori di messa in sicurezza della Chiesa di Sant'Efisio. "Le condizioni - afferma la sindaca Carla Medau -sono preoccupanti, intervenire tempestivamente è fondamentale.
    Il nostro coinvolgimento non è solo di carattere professionale ma emotivo, la sentiamo come parte della nostra famiglia e rappresenta interamente la nostra comunità".
    "Il primo stralcio di intervento - spiega l'assessore ai Lavori Pubblici Emanuele Farneti - è di circa 100.000 euro (di cui 78.400 di fondi regionali) e riguarderà i lavori più urgenti relativi alle infiltrazioni d'acqua, alle travi e al campanile a vela".
    Ma è soltanto l'inizio. "Sarà necessario - conclude la sindaca Medau- intervenire successivamente con un progetto più corposo, anche attraverso la collaborazione della Città Metropolitana e della Regione Sardegna per preservare questo bene architettonico di inesauribile valore".   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie