Calcio: Giulini, "Nainggolan? difficile ma ci speriamo"

Presidente Cagliari blinda i big, "troppo tardi per prenderli"

Giulini cauto su Naingoolan. Ma Cagliari e Inter si incontreranno di nuovo per cercare l'intesa definitiva per portare il centrocampista belga a Cagliari.
    "È chiaro che si tratta di un impegno economico molto pesante - ha detto il presidente del Cagliari a margine della conferenza stampa di presentazione di Godin - perché noi dobbiamo pagare l'ingaggio e perché l'Inter vuole che paghiamo il cartellino. Noi non possiamo farlo".
    Giulini ha detto che però si è aperta una nuova strada: "Si sta ragionando su contropartite tecniche che riguardano qualcuno dei nostri giovani, ma non abbiamo ancora l'indicazione del nome da parte dell'Inter". Non sarà facile. "Con sette acquisti - ha detto Giulini - pensiamo di aver fatto tanto in un periodo difficile come questo. Certo, se ci saranno possibilità e condizioni di effettuare qualche acquisto last minute, compreso Nainggolan, lo faremo".
    Per il momento c'è un'urgenza: "Abbiamo 31 giocatori in rosa, troppi per un allenamento proficuo e per le nostre casse". Big blindati: "Se qualcuno voleva i nostri giocatori doveva presentarsi qualche giorno prima, ora è troppo tardi perché non ci sarebbe la possibilità di trovare dei sostituti".
    Qualche retroscena sull'acquisto di Godin: "C'era una stata una prima telefonata a Carli la scorsa stagione - ha detto Giulini - poi abbiamo ricevuto qualche segnale positivo da Barella.
    Insomma abbiamo capito che si era aperto uno spiraglio. Certo, temevo che da un momento all'altro tutto potesse saltare. Ma Godin è stato di parola".
    L'ostacolo più difficile? "Le nostre casse, non sapevamo se potevamo permettercelo. Abbiamo guardato i conti ed effettivamente non potevamo permettercelo. Ma lo abbiamo fatto lo stesso".

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie