Alberi tagliati a Platamona, sigilli a cantiere da 20 ettari

Forestale, prescrizioni completamente e gravemente disattese

Il Corpo forestale dell'Ispettorato di Sassari ha messo sotto sequestro un'area di circa 20 ettari all'interno della pineta di Platamona, dove con lavori di manutenzione sono stati rasi al suolo centinaia di alberi, per un peso di 2.200 tonnellate, a fronte di un'autorizzazione che dava il via libero al taglio di 1.000 tonnellate.
    L'intera area (circa 352 ettari) è ricompresa all'interno del Sito di interesse comunitario (SIC) ITB010003 "Stagno e ginepreto di Platamona". La gran parte dei terreni (circa 274 ettari) appartengono a Accademia SGR, una Società di Gestione del Risparmio Italiana specializzata nella promozione e gestione di Fondi Immobiliari, del Gruppo Banca del Sempione. Il progetto complessivo del piano di gestione selvicolturale pluriennale, prevedeva diradamenti finalizzati alla conservazione, manutenzione e miglioramento del popolamento forestale del pino domestico, da attuarsi attraverso il prelievo di una parte minoritaria del soprassuolo forestale. L'attività era stata autorizzata dal Corpo forestale e dal Savi (Servizio di valutazione ambientale), secondo le previsioni progettuali e prescrizioni ben precise. Prescrizioni che, secondo i forestali, sono state "completamente e gravemente disattese dalla ditta esecutrice dei lavori" che avrebbe dovuto preventivamente individuare gli alberi da tagliare, indicarli al Corpo forestale e aspettare l'ok dell'Ispettorato.
    "L'intera area è classificata come di rilevante interesse paesaggistico e, in quanto tale, sottoposta a vincoli di tutela dal Piano Paesaggistico Regionale (PPR) e da quelli imposti per le aree SIC, oltre che dal D.lgs n. 42/2004. Abbiamo riscontrato gravi inadempienze nella esecuzione dei lavori e evidenti difformità a quanto previsto in progetto e autorizzato dalle competenti istituzioni", spiega Giancarlo Muntoni, direttore del Servizio Ispettorato di Sassari. Le indagini della Forestale continuano e nei prossimi giorni potrebbero esserci ulteriori sviluppi sulla vicenda.

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie