Sardegna
  1. ANSA.it
  2. Sardegna
  3. Calcio: Cagliari in panne, si allontana anche zona play off

Calcio: Cagliari in panne, si allontana anche zona play off

Quarta sconfitta stagionale, ma a Liverani la squadra piace

Sette punti dalle prime due in classifica, sempre più fuori portata. E sette punti dall'ultima. Due le lunghezze dall'ottavo posto che vale la speranza play off. Una squadra che non riesce a ingranare, un percorso non in linea con le ambizioni da serie A. Il problema: i big, quelli che dovrebbero trascinare la squadra, non sono mai decisivi nelle giocate. Mancano, soprattutto dalla metà campo in poi, assist, cross ben fatti, tiri nello specchio della porta. È il Cagliari delle prime dieci giornate: decimo, ancora da decifrare. Senza segnali diversi del solito che facciano ipotizzare una possibile svolta.

Con l'Ascoli decimato dagli infortuni (anche durante la partita) la squadra rossoblù ha esibito solo uno sterile possesso palla, mai lucido o finalizzato al gol. Con gli avversari bravi a sfruttare senza pietà due clamorosi errori difensivi, uno su una palla un'offensiva buttata a caso dai bianconeri, l'altro su un errato disimpegno di Radunovic. C'è poco da salvare: Luvumbo, nel deserto, ha confermato di avere un altro passo rispetto ai compagni. E si è sbloccato Pavoletti. Tutto qui. Le statistiche raccontano tutto: finora quattro vittorie, due pareggi e quattro sconfitte. E il passato batte il presente: la costruzione della squadra della prima promozione in A dell'era Giulini era stata ben diversa.

Il tecnico però crede ancora nella sua squadra. Anzi, a lui il Cagliari è piaciuto. "Direi che abbiamo perso per due episodi, senza subire nulla nel corso della gara. La squadra è stata protagonista di un'ottima prova, i dati parlano chiaro. Siamo mancati nell'ultimo passaggio e non siamo riusciti a concretizzare, ma ai ragazzi posso rimproverare poco. L'Ascoli faceva molta densità nella sua zona difensiva, dispiace perdere per due infortuni". Fiducia nella rosa: "Abbiamo giocatori importanti ma il valore va poi dimostrato sul campo, ora bisogna trovare soluzioni perché così si fa dopo una sconfitta". E il futuro ricomincia subito, sabato con la Reggina. "La Serie B riserva sempre sorprese e non vanno dati giudizi affrettati, men che meno quando una gara viene condizionata da due episodi e non subisci praticamente nulla". 
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA



        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere


        Modifica consenso Cookie