Ue: 1mln aiuti a settore suinicolo sardo

Risorse pari al 60% delle spese sino al 31 dicembre 2022

La Commissione europea "non solleva obiezioni" al regime di aiuti accordati dalla Regione Sardegna per favorire sul territorio investimenti nella produzione agricola. Le risorse, circa un milione di euro, interessano le piccole e medie imprese attive nel settore suinicolo, in forma singola o associata, secondo la decisione pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale dell'Ue.

In particolare, sono ammesse a contributo le spese relative alla realizzazione di "Centri gran parentali" per la produzione di riproduttori e di "Centri F.A." per la produzione di seme per la fecondazione artificiale dei maiali. Tra le opere ammissibili a finanziamento anche la costruzione, ristrutturazione e adeguamento di fabbricati rurali, l'acquisto di impianti, macchinari e attrezzature; impianti e opere di gestione delle deiezioni e dei reflui zootecnici e investimenti immateriali quali l'acquisizione o sviluppo di programmi informatici. L'intensità dell'aiuto è pari al 60% delle spese per una durata sino al 31 dicembre 2022.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere