Di Maio: sì a autorizzazione per Salvini

'Fu azione personale ministro,non del governo come per Diciotti'

(ANSA) - ROMA, 18 DIC - "Quando bloccammo la Diciotti era perché non si ridistribuivano i migranti. Il blocco della Gregoretti non fu un'azione decisa dal governo perché allora la redistribuzione era stata decisa: fu un'azione personale del Ministro" degli Interni. Così capo politico del M5s Luigi Di Maio a Porta a Porta, dove annuncia che il M5s in Senato voterà per l'autorizzazione a procedere chiesta dal Tribunale dei ministri di Catania per Matteo Salvini. "Qui non si stratta di fare o no un favore a qualcuno", ha spiegato il ministro degli Esteri, "noi a gennaio o febbraio di quest'anno saremo chiamati a riconoscere l'interesse pubblico prevalente a bloccare una nave: ma stiamo parlando di una nave bloccata a luglio quando gli altri paesi europei che venivano chiamati si offrivano per la redistribuzione dei migranti". "Sono sicuro che Salvini si difenderà e gli auguro di mostrarsi innocente", ha concluso Di Maio.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie