Alemanno, obiettivo Basilica e scuole

Sindaco indica cosa vuole lasciare a città in suo mandato

(ANSA) - NORCIA (PERUGIA), 16 GIU - "La ricostruzione della Basilica di San Benedetto, anche se richiederà più di cinque anni, e la realizzazione del nuovo polo scolastico-sportivo": è quello che il sindaco di Norcia, Nicola Alemanno, vorrebbe lasciare di tangibile ai nursini al termine di questa sua seconda legislatura. "Dobbiamo impiegare ogni singola energia per rivedere la Basilica come era prima del terremoto, la rinascita vera di Norcia passa attraverso la 'casa' di Benedetto", ha detto ancora. "Quello che posso garantire - ha aggiunto - è che l'amministrazione comunale farà tutto ciò che le sarà consentito fare pur di avviare al più presto i lavori di ricostruzione della Basilica". Il nuovo polo scolastico "dovrà essere un fiore all'occhiello della città". "Dovrà costituire - ha detto Alemanno - un elemento di attrazione culturale e formativo non solo per gli studenti di Norcia, Cascia o della Valnerina, ma per i giovani anche delle aree limitrofe". E nell'ottica della modernità che affonda le sue radici sulla tradizione immagina anche la Norcia del 2030. "Vogliamo una città smart, digitalizzata - ha sottolineato il sindaco -, che sappia offrire servizi al passo con le nuove tecnologie così anche da richiamare investitori stranieri, oltre che dare possibilità di interagire col mondo anche agli stessi nursini, ma al tempo stesso dovremo preservare con tutte le nostre forze le peculiarità storiche e le tradizioni che hanno fatto di Norcia una città del mondo". (ANSA).
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA