Maturità per 40 a Norcia e Cascia

Nuova 'prova' per giovani nelle aree colpite dal sisma del 2016

(ANSA) - NORCIA (PERUGIA), 19 GIU - A Norcia e Cascia sono una quarantina gli studenti che hanno iniziato la prova di maturità. Per la terza volta dopo il terremoto. "Un'ennesima prova di coraggio che sicuramente insieme alle altre li ha temprati e forse rinforzati. Mi piace pensare che l'esperienza passata sicuramente farà parte del loro 'curriculum' non solo in termini di difficoltà, ma anche di arricchimento umano per la solidarietà e la vicinanza dei tanti che ci hanno aiutato" ha detto all'ANSA la dirigente scolastica di Norcia e Cascia, Rosella Tonti, al termine della prima prova d'esame. "Con la maturità 2019 - ha aggiunto - si chiude il ciclo dell'emergenza, i moduli che ci hanno ospitati sono, infatti, in fase di smontaggio per fare posto alla nuova struttura che traghetterà i loro compagni fino alla costruzione del nuovo polo scolastico definitivo". "Il nuovo plesso, già finanziato - ha spiegato Tonti -, sarà realizzato in quattro-cinque anni e intanto gli esami a Norcia si stanno svolgendo presso la sede della scuola primaria". In attesa dl Polo scolastico si stanno montando le strutture temporanee in sostituzione dei container. "Saranno pronte - ha affermato Tonti - verso novembre e i nostri alunni sicuramente per almeno un paio di mesi si alterneranno con i loro compagni più piccoli negli altri plessi con eventuali turnazioni. La nuova struttura per gli alunni delle superiori - ha concluso la dirigente - ci permetterà di affrontare il nuovo anno scolastico con ancora maggiore grinta". (ANSA).
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA