A Berlino un poker italiano

In corsa la Bispuri, in campo anche Quadri e i D'Innocenzo

(ANSA) - ROMA, 12 FEB - MIA FIGLIA di Laura Bispuri, sinfonia al femminile nel sole della Sardegna occidentale in concorso con Valeria Golino e Alba Rohrwacher; LA TERRA DELL'ABBASTANZA, ovvero la periferia romana raccontata da due gemelli,Damiano e Fabio D'Innocenzo, che sembrano i figli di Caligari; un documentario bucolico-rurale LORELLO E BRUNELLO di Jacopo Quadri sul valore della terra e, infine, LAND un'amara storia di frontiera che divide l'America ricca, e senza troppa anima, da una riserva indiana. Non si può dire che quest'anno al Festival di Berlino (15-25 febbraio) l'Italia non porti più di una sua anima. E questo in un festival forse quest'anno meno glamour del solito e con una giuria, capitanata dal regista tedesco Tom Tykwer, piena di tecnici.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA