Pordenonelegge, tra online e presenza festival si 'sdoppia'

Villalta, per salvaguardare pubblico e raggiungere interessati

(ANSA) - PORDENONE, 15 SET - "Ci saranno tanti incontri di rilievo già nella prima giornata: su piattaforma, in presenza e accessibili da remoto sulla Pnlegge TV": lo annuncia il direttore artistico di pordenonelegge Gian Mario Villalta, ricordando le novità dell'edizione 2020 che si sviluppa dal 16 al 20 settembre: "la salvaguardia del pubblico e la volontà di raggiungere tutti gli interessati - spiega - ci hanno portato a proporre queste diverse modalità di fruizione, interessanti per le scuole come per i singoli utenti".
    Ci sono temi importanti, ricordano gli organizzatori, com'è tradizione del festival. Nomi prestigiosi come Alberto Bertoni, Tim Marshall, Corrado Augias, Massimo Recalcati, senza dimenticare Classici Contro, con Filippomaria Pontani e Alberto Camerotto. "Temi di sicuro interesse sono affrontati anche da Lorenzo Baglioni e Daniele Cassioli - prosegue Villalta -. E ricordiamo la presenza dell'editore della pluridecennale rivista 'Poesia', nonché della casa editrice che porta il suo nome: Nicola Crocetti».
    Tra le anteprime di domani il libro dell'autrice statunitense Julia Phillips "La terra che scompare", la riedizione del reportage di Paolo Rumiz "Vento di terra", un focus sui "Racconti" di Alberto Moravia che Bompiani riedita nei 30 anni dalla scomparsa e l'autobiografico storytelling di Andrea Spinelli, "Il caminante" che ha stupito i luminari con la sua straordinaria resilienza che poggia su milioni e milioni di passi. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie