Libri
  1. ANSA.it
  2. Cultura
  3. Libri
  4. 'Mostri e prodigi' fra arte, mito e letteratura

'Mostri e prodigi' fra arte, mito e letteratura

Il volume di Elisabetta Motta sarà presentato a Monza e Seregno

(ANSA) - MILANO, 16 FEB - Qual è l'origine della fenice, uccello mitologico che rinasce dalle proprie ceneri? E chi ha descritto per primo il basilisco, un serpente un po' drago e un po' geco? A queste e ad altre domande risponde con accurati riferimenti storici e letterari il libro 'Mostri e prodigi.
    Mito, arte e letteratura dall'antichità ai nostri giorni' di Elisabetta Motta, edito da Pendragon. Il libro indaga su sirene, draghi, basilischi, unicorni, grifoni, centauri e chimere citando numerose fonti, da Plinio il Vecchio e il suo 'Naturalis Historia' all'Antico Testamento in cui più volte appare l'unicorno, potente allegoria di Cristo; da 'Harry Potter e la pietra filosofale', in cui il sangue dell'unicorno ha il potere di mantenere in vita chi è a un passo dalla morte, al poema babilonese della creazione 'Enuma Elish' in cui compaiono i draghi.
    "Una tradizione ricca, che passando per la letteratura e l'arte - si legge nel risvolto di copertina - tocca la religione e l'alchimia e giunge alla contemporanea cultura pop senza perdere vigore, ma anzi acquisendo simbologie e significati sempre diversi, dimostrandosi fonte inesauribile di ispirazione per artisti e lettori". Non manca il mondo della poesia, del quale ha spesso scritto Elisabetta Motta nelle sue precedenti pubblicazioni. 'Mostri e prodigi' contiene infatti poesie inedite di Paola Turroni, Matteo Marchesini, Giuseppe Conte, Giancarlo Pontiggia, Fabio Pusterla, Tiziana Cera Rosco, Valerio Magrelli e Davide Ferrari.
    Alcuni dei poeti citati saranno ospiti delle due presentazioni in programma in Brianza: venerdì 18 febbraio in Biblioteca a Seregno (ore 21.00) e venerdì 25 febbraio alla Villa Reale di Monza (ore 18.00). Il libro è impreziosito dalle illustrazioni di Luciano Ragozzino, artista e editore di libri d'arte, e dalle musiche dell'arpista Vincenzo Zitello, che si possono ascoltare tramite QR code. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA

      Ultima ora




      Modifica consenso Cookie