Libri
  1. ANSA.it
  2. Cultura
  3. Libri
  4. Altre Proposte
  5. La storia di 3.Tre, la più antica gara di sci d'Italia

La storia di 3.Tre, la più antica gara di sci d'Italia

Il 22 dicembre parte 68/ma edizione, 23 esce volume fotografico

PAOLO LUCONI BISTI, '3.TRE - LA GRANDE STORIA'( GIUNTI, PP., 384, EURO 45).

Alla vigilia della 68/ma edizione della 3.Tre di Madonna di Campiglio, la più antica gara di Coppa del Mondo di Sci d'Italia, che parte mercoledì 22 dicembre, viene annunciato l'arrivo in libreria del volume fotografico '3.Tre - La grande storia' di Paolo Luconi Bisti, che esce il 23 dicembre per Giunti Editore. Il libro sarà presentato, prima della gara, a Madonna di Campiglio, alla presenza prevista di campioni indimenticabili come Marc Girardelli e Giorgio Rocca.
    Dalla prima edizione nel 1950 vengono ripercorsi nel libro settant'anni di grande sci e rivive l'evoluzione dello sport "bianco" ma anche del mondo che vi gravita attorno. Viene raccontata la storia dei campioni, delle località che hanno organizzato la gara, delle piste che l'hanno ospitata, della passione del pubblico. "Più che un libro questo è uno slalom tra i ricordi, tra momenti memorabili e altri difficili, tra discese veloci e inforcate clamorose, una scia di pensieri che si dipana sul filo di immagini suggestive che raccontano la storia unica e irripetibile della 'Tre giorni internazionale del Trentino'" scrive Paolo Luconi Bisti, figlio di Gian Battista Luconi Bisti.
    Fotografo leggendario che, nel secondo dopoguerra, si trasferì da Venezia a Campiglio, Gian Battista Luconi Bisti, dopo aver aperto un negozio di apparecchiature fotografiche, si dedicò a documentare ciò che vedeva e che gli capitava intorno come lo sviluppo economico di Campiglio e la 3.Tre.
    "L'importanza dell'archivio che ci ha lasciato Gian Battista Luconi è pari solo alla passione che ha trasmesso al figlio Paolo. Quasi tutte le foto dell'era contemporanea sono sue, mentre una buona parte di quelle vecchie sono di suo padre.
    Queste, assieme a quelle dei tanti altri fotografi e cine operatori che hanno seguito la manifestazione e che sono qui raccolte, rappresentano oggi un patrimonio unico" racconta nell'introduzione Lorenzo Conci, presidente del comitato organizzatore della 3.Tre. Tante le ore, complice anche il lockdown, passate dall'autore a riaprire scatoloni, guardare vecchi negativi, esaminare microfilm per organizzare il materiale di questo libro. 

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA



        Modifica consenso Cookie