Cultura
  1. ANSA.it
  2. Cultura
  3. Teatro
  4. Weekend a teatro, tra Guanciale-Montanari e Casanova

Weekend a teatro, tra Guanciale-Montanari e Casanova

Omaggi a Pasolini, da Lo Cascio-Giordana a Sgarbi

Dal "duello" tra Lino Guanciale e Francesco Montanari alla "prima volta" de "I racconti della peste" di Mario Vargas Llosa, fino agli omaggi a Pasolini e il debutto in rock di Casanova. Sono alcuni degli appuntamenti teatrali in scena nel prossimo weekend.
    ROMA - Una stanza spoglia, in un capannone abbandonato. Paul Veres, seduto alla scrivania, è l'uomo più crudele del mondo. O almeno questo la gente pensa di lui. Proprietario della più importante azienda di armi d'Europa, ha fama di uomo schivo e riservato. Davanti a lui un giovane giornalista di una testata locale scelto per intervistarlo. Ma la chiacchierata prende subito una strana piega. Lino Guanciale e Francesco Montanari sono all'Ambra Jovinelli con "L'uomo più crudele del mondo", spettacolo scritto e diretto da Davide Sacco che riflette sul senso della giustizia e della morale, oltre che sul significato della parola umanità. Dal 30 novembre all'11 dicembre.
    ROMA e MILANO - Proseguono gli omaggi ai 100 anni dalla nascita di Pier Paolo Pasolini. Vittorio Sgarbi, al Teatro Olimpico di Roma, ne ripercorre vita e opere costruendo un'inedita simmetria con Michelangelo Merisi in "Pasolini Caravaggio". Un inedito affresco tra due Maestri che, pur lontani quattro secoli, lottarono contro analoghi ostracismi, pagando il caro prezzo della vita in cambio della propria libertà intellettuale.
    L'Off/Off Theatre, sempre nella capitale, accoglie invece "Razza Sacra - L'ultimo processo a Pasolini", testo scritto da Mariano Lamberti e Riccardo Pechini che indaga il rapporto dell'intellettuale con le donne. Protagonisti, Marco Vergani e Marina Remi. All'elfo Puccini di Milano, infine, è di scena Luigi Lo Cascio in "Pa'", spettacolo diretto da Marco Tullio Giordana, tratto dagli scritti di Pasolini. Dal 2 al 4 dicembre; dall'1 al 4 dicembre; fino al 4 dicembre.
    VENEZIA - Dopo l'anteprima della scorsa stagione, parte ufficialmente in tour "Casanova OperaPop", il musical sul seduttore veneziano ideato da Red Canzian. Al debutto al Malibran, lo spettacolo è tratto dal best-seller di Matteo Strukul "Giacomo Casanova - la sonata dei cuori infranti". Con Gian Marco Schiaretti nel ruolo del protagonista e poi, fra gli altri, Angelica Cinquantini, Gipeto, Manuela Zanier Jacopo Sarno, Roberto Colombo. Dal 3 all'11 dicembre.
    FIRENZE - Dopo la "Seconda sorpresa dell'amore", Beppe Navello dirige, per la prima volta in italiano e in Italia, "La colonia" di Marivaux, al Teatro della Pergola. Uno spettacolo sulla rivolta delle donne, che, pur in commedi, riflette sulla questione femminile tra caratteri sanguigni, l'invenzione di un naufragio su un'isola deserta come pretesto per provare a riformare il mondo maschilista, musiche e canzoni che svariano nel cabaret. Con Daria Pascal Attolini, Marcella Favilla, Fabrizio Martorelli, Stefano Moretti, Maria Alberta Navello. Dal 30 novembre al 3 dicembre.
    CATANIA - Mai rappresentati in Italia sono anche "I racconti della peste", magistrale opera teatrale basata sul Decameron, nata del 2015 dalla penna di Mario Vargas Llosa, oggi alla Sala Verga con la regia di Carlo Sciaccaluga. La partenza è quasi la stessa dell'opera di Boccaccio: nel 1348, mentre la Peste nera devasta le città, cinque persone si ritirano in una villa di campagna per isolarsi dal contagio. Tra loro, Boccaccio stesso, che accompagnerà i suoi ospiti in una fantasia che non solo li allontani da una realtà squallida e spaventosa, ma crei un mondo nuovo, dove la peste, forse, non esiste più. Con Angelo Tosto, Barbara Gallo, Roberto Serpi, Giorgia Coco, Valerio Santi. Fino al 4 dicembre.

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA



      Modifica consenso Cookie