Mara Venier, Domenica in è la mia casa

Conduttrice, felice di tornare per affetto avuto da pubblico

Radiosa, rilassata e sempre pronta ad arricchire le sue risposte con franchezza e humour, Mara Venier, nella conferenza stampa per il lancio della nuova edizione di Domenica in, non nasconde la gioia per un nuovo anno alla guida del programma, che parte domenica 15 settembre alle 14 su Rai1. Un ritorno, che, nonostante il grande successo nella scorsa stagione ("Mara ha ottenuto 4 punti e mezzo in più di share" ricorda la direttrice dei rete Teresa De Santis), non è stato scontato. "Avevo avuto un'altra offerta meravigliosa da un persona a cui voglio molto bene e alla quale devo tanto- spiega la conduttrice, facendo pensare a molti giornalisti, che stia parlando dell'amica Maria De Filippi -, ma dopo in lungo momento di riflessione ho deciso di rifare Domenica in. Mi ha convinto l'enorme ondata di amore che mi è arrivata dal pubblico nella scorsa stagione, non me l'aspettavo".

Mara Venier dal 20 dicembre condurrà anche in prime time tre puntate di una nuova trasmissione, La porta dei sogni: "Quando Teresa De Santis me ne ha parlato avevo detto di no, perché non mi ritengo adatta alla prima serata. Ma poi ho capito che sarebbe stata perfetta per me, perché si parla dei desideri e la storia degli italiani". Più avanti sarà anche protagonista su Radio2, con il talk show Chiamate Mara 3131. "Per ora concentro tutte le mie energie su Domenica in - precisa -. E' il programma dove mi sento a casa, mi ha dato tutto e penso che le persone mi vogliano qui. Mi vedono come una vicina di casa, un'amica, è sorprendente, incredibile". Nella scorsa stagione "sono stata me stessa fino in fondo, ho messo sul piatto la mia vita e credo che questo sia arrivato ancora di più agli spettatori".

La prima puntata della nuova edizione sarà all'insegna della leggerezza con ospiti come Andrea Bocelli, Romina Power, Amadeus che rivelerà le prime novità su Sanremo, Arisa, Daniele Liotti e Rocio Munoz Morales, Giulia de Lellis, che parlerà del libro che ha scritto sulle 'corna', "un tema che ci riguarda tutti" dice sorridendo la conduttrice. Ma dalla seconda puntata torneranno anche incontri legati ai vissuti di cronaca: "comincerò con un'intervista alle mamme dei due cuginetti falciati da quel pazzo con il suv" spiega. Rispetto ad altri programmi "che hanno cambiato tutto, io non ho cambiato nulla. Restano centrali le interviste - aggiunge -, proprio perché questo contenitore così com'è, ha ricevuto tanto affetto". Si deve partire dal presupposto "di fare passare a chi ci guarda tre ore e mezzo in cui si ride, ci si commuove e si riflette".

Tra le novità, la presenza fissa di Orietta Berti ("un'amica, insieme ci divertiremo"), le incursioni di Gabriella Germani e il gioco della cassaforte, che non partirà subito: "Ricorda un po' i giochi fatti da Boncompagni con Raffaella, tipo quello dei fagioli. E' un altro modo per essere in contatto con le persone a casa". La conduttrice non pensa alla concorrenza: "non so nemmeno cosa va in onda dall'altra parte. So solo che il programma di Barbara (D'Urso) non è più in contemporanea con il mio ma comincia quando finiamo noi, verso le 17,30". Eppure della rivalità con la conduttrice di Canale 5 nella scorsa stagione si è molto parlato: "Ci abbiamo un po' giocato tutte e due - commenta facendo un altro sorriso -. Con Barbara siamo amiche, la nostra era una sana competizione e i nostri rapporti sono quelli di due persone che si conoscono da 20 anni e che lavorano tanto, lei ha tutta la mia stima. L'altro giorno ci siamo incontrate in treno e ci siamo scambiate un bellissimo abbraccio".

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA