Coronavirus: l'emergenza svuota gli studi tv

Da Fazio alle Iene a Non è la D'Urso in onda senza pubblico

L'emergenza virus svuota anche gli studi tv: da Le Iene su Italia 1 a Che tempo che fa di Fabio Fazio su Rai Tre passando per Non è la D'Urso su canale 5, molte trasmissioni televisive hanno annunciato che andranno in onda senza il pubblico in sala.

Questo, visto che molti studi televisivi si trovano a Milano, per "adeguarsi alle misure di contenimento" imposte dalla Regione Lombardia dopo l'escalation dei casi nella regione.

Le Iene avvertono il loro pubblico con un post su Twitter: "Per la prima volta in 24 anni di storia del programma andremo in onda senza pubblico in studio nelle prossime puntate di martedì 25 e giovedì 27 febbraio, come sempre dalle 21.20 su Italia1, in cui vi parleremo naturalmente anche dell'emergenza coronavirus".

Un avviso analogo arriva da Fabio Fazio: "Questa sera #CTCF andrà in onda in una situazione del tutto inedita. Non avremo il pubblico in sala e gran parte del programma sarà dedicato al #CoronaVirus, mettendoci a disposizione, in quanto Servizio Pubblico, dell'emergenza che stiamo vivendo".

 E lo stesso avviso al pubblico era arrivato da Barbara D'Urso, oggi in onda con il suo Non è la D'Urso su Canale 5:" In rispetto dell'ordinanza della regione Lombardia, questa sera la puntata di Live #noneladurso andrà in onda senza pubblico. Vi terremo compagnia con tutti gli ospiti previsti e la nostra @carmelitadurso avrà bisogno di tanta carica da voi che ci seguite in Tv e sui social! "Tutto questo lo abbiamo deciso oggi - aggiunge - ma per noi sarà veramente difficile perché questo studio enorme dove di solito ci sono 300 persone di pubblico sarà vuoto e così anche nei prossimi giorni".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie