Cultura
  1. ANSA.it
  2. Cultura
  3. Tv
  4. RaiPlay, debutta '5 minuti prima', serie sulla generazione Z

RaiPlay, debutta '5 minuti prima', serie sulla generazione Z

Team dramedy su passioni, ansie e conflitti degli adolescenti

(ANSA) - TORINO, 05 OTT - Debutta domani 6 ottobre su RaiPlay' la serie tv ''5 minuti prima', un team dramedy che parla di passioni e conflitti, speranze e delusioni degli adolescenti, tra ansie e aspettative, nella scoperta del sesso e della propria identità, La serie, presentata oggi pomeriggio a Torino è stata pensata e scritta proprio per un pubblico giovane a cui la piattaforma si rivolge con l'ambizione di avvicinarsi alla realtà e alle emozioni della Generazione Z. Diretta da Duccio Chiarini, prodotta da Panamafilm in collaborazione con Rai Fiction, la serie di 8 puntate da 25 minuti l'una, ambientata a Torino, è stata realizzata con il contributo del POR FESR Piemonte 2014‐2020 e il sostegno di Film Commission Torino Piemonte.
    "L'idea di questa serie - spiega il regista, Duccio Chiarini - è quella di raccontare la spaesata fragilità con cui tanti adolescenti vivono ancora oggi le loro prime esperienze sessuali nonostante molte rappresentazioni superficiali li descrivano come una generazione assai disinibita. Il problematico rapporto col sesso e gli affetti vissuto dalla protagonista, attorno al quale si snodano le vicende dei coprotagonisti, compone così un delicato mosaico che racconta con dolcezza un passaggio all'età adulta più intimo e profondo".
    Nel cast, Tecla Insolia, la protagonista che interpretata Nina, vincitrice di Sanremo Young 2019 e interprete di Nada nel tv movie Rai 'La bambina che non voleva cantare', i giovani Ludovica Ciaschetti, Alessandro Garbin, Isnaba Na Montche, Simone Fumagalli, Edoardo Pagliai, Sonia Caretto, Laura Martinelli, Sara Lughi, gli adulti Francesco Siciliano, Valentina Carnelutti, Tatiana Lepore, Alberto Barbi, Olivia Manescalchi, Vincent Calogero. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai a RAI News

        Modifica consenso Cookie