Cina-Ue: Baodong, consolidare relazioni

Prodi, Europa faccia di più per abbassare tensioni Cina-Usa

   Asia e Ue devono "consolidare le proprie relazioni" per difendere la prosperità fin qui conseguita di fronte alle sfide poste dai nazionalismi e dai populismi. Lo ha sottolineato Li Baodong, segretario generale del Boao Forum ed ex viceministro degli Esteri cinese, aprendo la seconda giornata della conferenza dell'organizzazione asiatica a Roma, dedicata alla cooperazione e al dialogo fra Asia ed Europa. 

   "Abbiamo bisogno dell'Europa" che può e deve fare di più per "abbassare le tensioni fra la Cina e gli Usa", ha detto Romano Prodi, ex presidente del Consiglio e della Commissione europea, intervenendo alla conferenza. "Dopotutto - ha detto Prodi - siamo sempre il numero uno del commercio mondiale". Prodi, che presiede la Foundation for World Wide Cooperation, si è soffermato sulla Belt and Road Initiative, la Nuova Via della seta che "dopo la fine del trattato Ttip è l'unico strumento rimasto" per rilanciare la cooperazione commerciale, ma "va studiata profondamente: è una proposta cinese ma non può essere soltanto uno strumento cinese".

   Valerio De Molli, managing partner del Forum Ambrosetti che ha organizzato la conferenza, ha sottolineato l'importanza che quella che è una partnership commerciale fra Asia ed Europa diventi una cooperazione sul piano degli investimenti e sociale, che vi sia maggior reciprocità negli investimenti, e si è soffermato sul ruolo di "ponte ideale" che l'Italia può svolgere fra Europa e Cina.

   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video Economia



Vai al sito: Who's Who