Imprese:Istat,il 93% ha almeno una misura di cyber sicurezza

Back-up dati per 79,2% ma metodi biometrici usati solo dal 4,5%

(ANSA) - ROMA, 09 DIC - Quasi tutte le imprese italiane (il 92,9% di quelle con almeno 10 addetti) utilizza almeno una misura di cyber sicurezza. Lo rileva l'Istat nel Report 2019 su Imprese e Ict spiegando che l'incidenza dei comportamenti delle imprese di minore dimensione determina la diffusione soprattutto di misure di sicurezza meno sofisticate come l'aggiornamento del software (89,5%), l'autenticazione con password (82,2%) e il back-up dei dati (79,2%). Sono di meno, infatti, le imprese che adottano misure di sicurezza avanzate come quelle per l'analisi degli incidenti di sicurezza come la conservazione dei file di registro (40,6%) o preventive come le pratiche di valutazione del rischio e l'esecuzione periodica di test di sicurezza dei sistemi (circa 33%). Le misure di sicurezza più sofisticate sono appannaggio di una quota esigua di imprese: "il 4,5% utilizza metodi biometrici per l'identificazione e l'autenticazione dell'utente come riconoscimento del viso, della voce o delle impronte digitali, il 20,4% utilizza la crittografia per dati, documenti o email", fa notare l'Istat. L'accesso alla rete e l'utilizzo di strumenti informatici e applicazioni espongono le imprese a possibili attacchi o intrusioni dall'esterno. Nel 2019,infatti, "il 10,1% delle imprese con almeno 10 addetti (il 21,7% nel caso delle imprese con almeno 250 addetti) ha dichiarato di aver avuto nel corso dell'anno precedente almeno uno di questi problemi", fa notare l'Istat.(ANSA).
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video Economia



Vai al sito: Who's Who