Responsabilità editoriale di Brown Editore

RC moto più cara: assicurare le due ruote costa il 6% in più, impennata al Sud

Spostarsi in sella alle due ruote costa di più ai motociclisti, soprattutto a quelli del Sud dove i prezzi delle ...

Brown Editore

Spostarsi in sella alle due ruote costa di più ai motociclisti, soprattutto a quelli del Sud dove i prezzi delle polizze assicurative s'impennano. A rivelarlo è l'ultimo osservatorio SosTariffe.it che analizzato l'evoluzione delle quotazioni RC moto negli ultimi sei mesi, ponendola a confronto con lo stesso periodo dello scorso anno. Rc moto alle stelle al Sud: maglia nera per Campania, Calabria e Puglia Secondo quanto emerge dalla ricerca, assicurare le due ruote quest'anno costa il 6% in più rispetto allo scorso anno. A pagare le polizze più care soni i motociclisti del Sud: peggio di tutti Campania, Calabria e Puglia. Già lo scorso anno (nel periodo novembre 2017- aprile 2018) la Campania svettava rispetto alle altre regioni d'Italia per i prezzi medi dell'RC moto base, che si aggirava intorno ai 1.154 euro. Un trend confermato anche quest'anno, visto che la polizza media ora si attesta sui 1.290 euro (circa il 12% in più). Al secondo posto per onerosità delle polizze si trova la Calabria dove assicurare una moto costa 1.020 euro l'anno, mentre l'anno scorso costava 953 euro (qui i prezzi sono saliti del 7%). Mentre al terzo posto tra i motociclisti costretti a sborsare le cifre maggiori per assicurare il proprio veicolo c'è la Puglia. Qui la polizza media quest'anno si paga 996 euro, mentre lo scorso anno ne bastavano 928 (i prezzi sono saliti del 7%). Di contro i prezzi RC moto più bassi quest'anno si registrano in Umbria, Trentino Alto Adige e Friuli Venezia Giulia, dove bastano 400 euro. Garanzie accessorie, s'impenna il prezzo della Kasko collisioni Le voci facoltative che servono ad arricchire la copertura garantita dalla polizza, quest'anno sono quasi tutte meno richieste, ma più convenienti per chi le include nel proprio pacchetto assicurativo. Unica eccezione la Kasko collisioni, la garanzia che copre i danni arrecati al motociclo durante la circolazione (più gettonata rispetto allo scorso anno del 9%), il cui il prezzo è salito dell'11%, balzando dai 153,03 euro dell'anno scorso ai 170,49 euro di quest'anno. Per il resto i costi delle garanzie aggiuntive sono tutti in discesa. L'assistenza stradale ad esempio, nell'ultimo anno ha subito un netto calo di richieste, che si sono dimezzate (-51%). Anche il prezzo della garanzia accessoria per il soccorso stradale è calato (-14%) e mentre lo scorso anno aveva un costo medio di 17,62 euro, quest'anno si aggira sui 15,19 euro. I motociclisti sembrano voler fare a meno anche della tutela legale, utile ad esempio in caso di sinistro o nell'eventualità in cui si debba affrontare un processo civile o penale a seguito di un incidente. Quest'anno l'hanno aggiunta alla propria polizza parecchi conducenti in meno (-34%). Pertanto anche il suo costo medio è calato (del 6%): se lo scorso anno includerla nell'assicurazione costava circa 13,84 euro, quest'anno ne bastano 12, 97 euro. Gli infortuni del conducente sono invece più richiesti rispetto allo scorso anno (più 3%) ma il loro costo è comunque diminuito dell'11%, e se nel 2018 in media la copertura infortuni costava circa 51,31 euro in più nella polizza, quest'anno costa ‘solo' 45,67 euro.

Video Economia


Vai al sito: Who's Who