Economia

Responsabilità editoriale di ADVISOR, testata edita da Open Financial Communication

Climate Action: NN IP in prima linea

Si è approfondito e ampliato l’impegno di NN IP sul fronte degli investimenti responsabili. Così come si deduce dal Responsible Investing Report 2021 del gruppo dove la società offre una panoramica delle azioni compiute nel corso del 2021 sul fronte degli investimenti sostenibili. In dettaglio gli asset in gestione nelle strategie sostenibilei (azioni, credito e multi-asset) e ad impatto (obbligazioni verdi, azioni) hanno registrato una forte crescita, sottolineando l'aumento della domanda da parte degli investitori.

 

A livello di fondi NN IP ha classificato nel corso del 2021 più di 170 fondi come articolo 8 o articolo 9 secondo il regolamento UE sulla divulgazione della finanza sostenibile. E l’impegno si è profuso non solo nel miglioramento dell’offerta prodotti, ma anche nell’attività di engagement che ha visto il gruppo esercitare la sua influenza con 541 aziende e 18 enti sovrani a livello globale e votare 568 risoluzioni degli azionisti relative alla sostenibilità.

 

Il numero crescente di aziende che sottopongono i loro piani d'azione per il clima al voto degli azionisti ha spostato il "Say on Climate" in primo piano nel 2021. Questi voti aiutano a garantire che gli azionisti capiscano come le aziende stiano integrando il clima nelle loro strategie di business a lungo termine e danno loro una voce formale sui piani di transizione energetica delle aziende. Questo migliora l'impegno degli investitori sul clima e l'allineamento tra le aspettative degli investitori e le azioni dell'azienda.Tuttavia, l'attuale mancanza di standardizzazione pone un peso sugli investitori e potrebbe portare a inefficienza e incompletezza in questi piani.

 

“Quest'anno abbiamo pubblicato il nostro primo rapporto annuale in linea con la Task Force internazionale sulle divulgazioni finanziarie relative al clima. Come sostenitore del TCFD, un'iniziativa del Financial Stability Board, siamo impegnati nel suo obiettivo di aumentare e migliorare il reporting delle informazioni finanziarie relative al clima. Il nostro rapporto fornirà agli investitori una visione della nostra governance, della nostra strategia e delle nostre politiche sui rischi e le opportunità legati al clima” sottolineano gli esperti di NN IP.

 

Da questo punto di vista NN IP si è impegnata a contribuire a mitigare l'impatto del cambiamento climatico e a limitare il riscaldamento globale a 1,5 °C, in linea con gli obiettivi dell'Accordo di Parigi. Nel 2021, l’azione del gruppo per raggiungere questo target ha comportato: il 47% di riduzione delle emissioni di carbonio legate agli investimenti rispetto ai benchmark, una riduzione di circa 5,1 milioni di tonnellate di CO2, equivalente a quasi 1.052.000 viaggi in auto in tutto il mondo; il 33% in meno di acqua consumata in relazione agli investimenti rispetto ai benchmark, una riduzione di circa 33,6 milioni di m³ di acqua, equivalente al consumo annuale di quasi 303.000 famiglie e l’82% in meno di produzione di rifiuti in relazione agli investimenti rispetto ai benchmark, una riduzione di circa 3,4 milioni di tonnellate di rifiuti, equivalenti alla produzione annuale di oltre 3,1 milioni di famiglie.

 

Inoltre il 37% degli asset di NN IP è attualmente gestito in linea con l’obiettivo di raggiungere lo zero netto entro il 2050.

 

“Abbiamo inasprito i nostri criteri di restrizione sulle aziende che derivano più del 20% delle entrate dalle sabbie bituminose e dal carbone termico, rispetto al 30%” precisano gli esperti e in aggiunta il gruppo ha tenuto 49 dialoghi con 21 aziende proprio sul clima e votato su 68 proposte degli azionisti relative all'ambiente e sostenuto il 96% di esse.

La responsabilità editoriale e i contenuti sono a cura di ADVISOR, testata edita da Open Financial Communication

Video Economia

Ultima ora




Modifica consenso Cookie