Alleanza coop per piano di sostenibilità

Con una strategia di sviluppo per l'impresa culturale e solidale

(ANSA) - ROMA, 29 APR - Stato, sostenibilità e giovani. Sono questi i tre pilastri sui quali ricostruire l'Italia dopo l'emergenza Coronavirus, secondo l'Alleanza delle Cooperative, che propone un Piano nazionale per la sostenibilità. Il piano - presentato al Parlamento durante l'audizione sul Def e inviato al presidente del Consiglio, Giuseppe Conte - contiene "tre grandi misure per l'Italia che si basano sulla capacità degli italiani di investire, consumare e raccogliere risorse per lo sviluppo del proprio Paese, sul recupero del senso civico e su un grande piano di sviluppo dell'impresa culturale e solidale", si legge in una nota. Nel documento, intitolato Ricostruire l'Italia cooperando, le coop immaginano interventi per la transizione ecologica, a partire dalla revisione della disciplina dei sussidi per l'ambiente e dal sistema degli appalti verdi; per l'innovazione e la digitalizzazione; per la strutturazione dell'assistenza primaria e lo sviluppo della white economy; per l'internazionalizzazione e il lavoro, con un totale di 31 proposte concrete.
    "Dovremo costruire un'economia diversa, altrimenti, dopo questa crisi ricostruiremo un mondo altrettanto fragile e vulnerabile. Non è più possibile citare in emergenza e sotto attacco questa necessità… e poi ricominciare come prima! Così come è avvenuto anche all'indomani della crisi del 2008", afferma la cooperazione italiana. L'Alleanza chiede quindi di sviluppare il piano per la ricostruzione nel confronto strategico tra le istituzionie le forze economiche e sociali più rappresentative, superando la fase dell'emergenza gestita dalle task force composte dai tecnici.(ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
      BANCA IFIS
      Vai alla rubrica: PMI



      Modifica consenso Cookie