Risanamento: nel primo trimestre perde 5,9 milioni

Nei prossimi mesi valorizzare sviluppo Milano Santa Giulia

(ANSA) - MILANO, 04 MAG - Nei primi tre mesi del 2020 Risanamento registra una perdita consolidata di 5,9 milioni di euro, a fronte del risultato netto negativo dello stesso periodo del 2019. La posizione finanziaria netta è di circa 461,4 milioni di euro (negativa), in linea con quanto rilevato al 31 dicembre 2019 (455,4 milioni di euro negativi) e in significativo miglioramento rispetto al 31 marzo 2019 (671 milioni di euro negativi). Il patrimonio consolidato netto è a 140,6 milioni contro i 146,5 milioni del 31 dicembre 2019 e i 137,5 milioni al 31 marzo 2019.
    L'attività di Risanamento e del gruppo per i prossimi mesi sarà rivolta alla valorizzazione delle proprietà di immobili "trading" in portafoglio e si focalizzerà principalmente nello sviluppo della iniziativa immobiliare di Milano Santa Giulia, sottolineando che "gli investimenti sostenuti sono destinati a dar luogo a ritorni non immediati in termini sia economici che finanziari e ciò a discapito dei primi esercizi ed in particolare del 2020". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA



      Modifica consenso Cookie