• verice Ue-Cina. Merkel, importante avere buone relazioni ma nessuna illusione

verice Ue-Cina. Merkel, importante avere buone relazioni ma nessuna illusione

Per chiusura accordo sugli investimenti entro la fine del 2020

"È positivo e importante cercare di avere rapporti strategici con la Cina. Ma dobbiamo anche guardare la realtà e non possiamo farci illusioni". Così la cancelliera tedesca, Angela Merkel, al termine del vertice Ue-Cina. "Economicamente la Cina è diventata molto più forte" del passato, "pertanto gli appelli alla reciprocità e a regole per una concorrenza leale (level playing field) sono più che giustificati", ha aggiunto Merkel, ricordando che "la cooperazione" con Pechino "deve essere basata su determinati principi" e devono esserci "regole" per il multilateralismo.

"L'Europa deve essere un player, non un campo di gioco. Oggi abbiamo fatto un passo avanti per una relazione più equilibrata con la Cina. In alcune aree siamo sulla strada giusta, in altre dobbiamo fare ancora strada. Esistono differenze, ma siamo pronti a lavorare. Vogliamo una relazione economica basata su reciprocità, responsabilità". Così il presidente del Consiglio europeo, Charles Michel, al termine del summit. "La Cina - ha aggiunto - è un partner chiave,la Incoraggiamo ad essere più ambiziosa", nel campo climatico, ha aggiunto e di "attuare l'accordo di Parigi"

Il presidente cinese Xi Jinping ha "confermato" nel summit virtuale con la cancelliera tedesca Angela Merkel, il presidente del Consiglio Ue Charles Michel e la presidente della Commissione Ue Ursula von der Leyen, una "accelerata" dei colloqui sul trattato per gli investimenti con l'obiettivo di chiudere i negoziati entro il 2020.  Lo riporta l'agenzia Xinhua, aggiungendo che l'incontro ha permesso di raggiungere "decisioni" sulla creazione di dialoghi ad alto livello su clima e digitale. Nel suo intervento, Xi ha insistito sulle "4 perseveranze": coesistenza pacifica, apertura e cooperazione; multilateralismo; infine, dialogo e consultazioni.  "L'Europa deve essere un player, non un campo di gioco. Oggi abbiamo fatto un passo avanti per una relazione più equilibrata con la Cina. In alcune aree siamo sulla strada giusta, in altre dobbiamo fare ancora strada. Esistono differenze, ma siamo pronti a lavorare. Vogliamo una relazione economica basata su reciprocità, responsabilità". Così, dal canto suo, il presidente del Consiglio europeo, Charles Michel, al termine del summit Ue-Cina. 

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie