Cina, razzismo 'malattia cronica in Usa'

Duro attacco del ministero degli Esteri sulle proteste

(ANSA) - PECHINO, 1 GIU - La Cina attacca gli Stati Uniti e definisce il razzismo "una malattia cronica della società americana", nel mezzo delle violente proteste che stanno scuotendo gli Stati Uniti dopo la morte di un uomo disarmato di colore avvenuta la scorsa settimana a Minneapolis, ad opera di un agente di polizia. Le turbolenze manifestano "la gravità del problema del razzismo e della violenza della polizia negli Usa", ha commentato il portavoce del ministero degli Esteri, Zhao Lijian.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie