Turchia: nave Oruc Reis prolunga missione in acque contese

Continuera' esplorazione nel Mediterraneo orientale fino al 4/11

(ANSA) - ISTANBUL, 25 OTT - La Turchia ha nuovamente esteso la missione di una nave per l'esplorazione del gas in un'area che contesta con la Grecia nel Mediterraneo orientale, ignorando gli appelli dell'Occidente affinche' la ritiri. La Marina turca ha avvertito ieri con un post sul sistema di allarme marittimo Navtex che l'Oruc Reis rimarra' fino al 4 novembre in un'area tra le isole greche di Rodi e Kastellorizo.
    Ankara aveva precedentemente indicato che l'unita' per l'esplorazione del gas, scortata da navi militari, sarebbe rimasta nell'area fino a martedì. In un messaggio di risposta su Navtex, la Grecia ha affermato che l'attività di questa nave turca e' "non autorizzata e illegale, in un'area che copre la piattaforma continentale greca".
    Il portavoce del governo greco Stelios Petsas ha dichiarato oggi in un'intervista a Skai TV che la mossa è "un'ulteriore prova della mancanza di credibilità della Turchia, anche nei confronti della Nato".
    La Nato ha condannato giovedì l'escalation delle tensioni tra Turchia e Grecia nel Mediterraneo orientale e ha chiesto ai due paesi membri dell'Alleanza di rispettare il diritto internazionale per risolvere le loro divergenze. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie