Thailandia: corteo a ambasciata tedesca, petizione contro re

Migliaia di giovani antigovernativi di nuovo in piazza

 Alcune migliaia di giovani manifestanti anti-governativi thailandesi hanno iniziato da poco un corteo con destinazione l'ambasciata tedesca a Bangkok, per chiedere alla Germania di prendere provvedimenti contro il re thailandese Vajiralongkorn, che di fatto vive in Baviera e visita solo di rado il suo regno.
    In particolare, l'intenzione dei manifestanti è di consegnare una petizione per un'indagine sulle attività del sovrano in Germania, dove già nelle settimane scorse il ministro degli esteri Heiko Mass ha dichiarato inaccettabile la possibilità che un capo di stato straniero conduca attività politica dal Paese.
    Nelle ultime settimane, ripetute manifestazioni di piazza a Bangkok e in decine di altre città thailandesi hanno portato nelle strade centinaia di migliaia di persone per chiedere le dimissioni del governo del generale golpista Prayuth Chan-ocha, una nuova Costituzione che elimini i privilegi delle forze armate, e riforme della monarchia che limitino i poteri del sovrano, un argomento tabù nel regno.
    Le proteste hanno portato il Parlamento ad anticipare il rientro in aula con una sessione straordinaria tenutasi oggi.
    Contemporaneamente, le richieste di riforme della monarchia hanno allertato i più fieri sostenitori monarchici, che hanno organizzato contro-manifestazioni per mostrare il loro sostegno al re. 

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie