Responsabilità editoriale Xinhua.

Cina: nuove regole contro logica 'too big to fail'

Annunciate misure per regolamentare grandi banche

(ANSA-XINHUA) - PECHINO, 26 OTT - Le autorità cinesi stanno valutando l'emanazione di alcune nuove norme per regolamentare le più grandi banche del Paese al fine di prevenire la logica del "too big to fail" che minaccia la stabilità finanziaria.
    La Cina - ha annunciato Pan Gongsheng, vice governatore della People's Bank of China (Pboc), la Banca centrale cinese, intervenendo alla Annual Conference del Financial Street Forum 2020, conclusa il 23 ottobre a Pechino - sta per emanare un regolamento sulla valutazione delle banche di importanza sistemica e dovrebbe imporre nuovi requisiti normativi riguardo ai livelli di leva finanziaria e alla governance aziendale su questi istituti di credito.
    Visto il duro colpo inferto dal Covid-19 all'economia mondiale, i responsabili politici di tutto il mondo sono preoccupati che la pandemia possa danneggiare la solvibilità delle grandi istituzioni finanziarie, obbligando i governi al salvataggio delle banche considerate "too big to fail", un fenomeno a cui si era già assistito durante la crisi finanziaria internazionale del 2008 .Per prevenire tali rischi, la Cina ha costantemente migliorato il proprio quadro normativo per aiutare le grandi banche a mantenere bilanci sani e a rafforzare la capacità degli istituti di resistere agli shock esterni.
    Secondo una nota divulgata dalla Pboc e dalla China Banking & Insurance Regulatory Commission (CBIRC), i responsabili politici in Cina stanno sollecitando l'opinione pubblica sulla regolamentazione delle capacità di assorbimento totale delle perdite da parte delle banche di importanza sistemica a livello globale, una mossa che perfezionerà ulteriormente il meccanismo di gestione del rischio per gli istituti di credito commerciali del Paese e che rafforzerà sul lungo termine il sistema finanziario. (ANSA-XINHUA).
   

      Responsabilità editoriale Xinhua.

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie