Coronavirus: Johnson, riapertura pub Gb sia senza eccessi

Appello al buon senso. Premier rinnova rito conferenze stampa

(ANSA) - LONDRA, 03 LUG - Boris Johnson ha rivolto oggi un appello ai compatrioti a "comportarsi responsabilmente" in vista della prossima tappa della fase 2 dell'emergenza coronavirus destinata a culminare da domani nella riapertura in Inghilterra di cinema, parrucchieri, hotel, ristoranti e soprattutto pub.
    Un passo in avanti, preannunciato da settimane, che il premier britannico ha evocato in tono positivo durante un filo diretto a Lbc Radio, in attesa di illustrarne i dettagli aggiornati in una conferenza stampa pomeridiana a Downing Street; ma non senza il monito alla prudenza, ad agire in modo "sicuro e sensato".
    Secondo le anticipazioni di quanto dirà più tardi, Johnson resta convinto che il Paese non sia "ancora fuori pericolo", malgrado il calo dei contagi. E indica la necessità che il riavvio in particolare dei pub - prevista già oggi in Irlanda del Nord e da lunedì anche in Scozia e Galles, dove i governi locali hanno annunciato altresì la fine delle limitazioni degli spostamenti locali - avvenga comunque nel rispetto del "distanziamento sociale": ridotto nei locali da 2 metri a uno.
    Il ritorno del premier Tory al rito della conferenza stampa sull'emergenza coronavirus, non più quotidiano da oltre una settimana, rappresenta intanto un segnale delle intenzioni a più lungo termine di Downing Street: che da ottobre, secondo la Bbc, si prepara a introdurre un briefing giornaliero in diretta tv, sul modello Usa, inedito finora nel Regno Unito, per il quale Johnson dovrebbe affidarsi a un nuovo portavoce da scegliere nel mondo dei media e non tra i funzionari di governo. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie