Stadio Roma, Baldissoni: "Il via ai lavori massimo a primavera"

L'iter approvato prevede l'adozione della variante urbanistica da parte del Campidoglio

L'apertura dei cantieri massimo in primavera, la partita d'inaugurazione nella stagione sportiva 2020-21. All'indomani del via libera al progetto dello stadio della Roma da parte della Conferenza dei Servizi, il dg giallorosso Mauro Baldissoni fissa i tempi: "L'obiettivo è avviare i cantieri per fine aprile, massimo inizio maggio del 2018, quindi nella prossima primavera in modo poi da avere i tempi di costruzione che possono variare dai 26 ai 28 mesi. E quindi avere come obiettivo raggiungibile la stagione 2020-21".

Il via libera con prescrizioni della Conferenza dei Servizi allo stadio della Roma è arrivato martedì.  La decisione è stata presa al termine della seduta nella sede della Regione Lazio di via del Giorgione. L'iter approvato prevede l'adozione della variante urbanistica da parte del Campidoglio

"Sono molto felice per quello che questa giornata può rappresentare per Roma, per lo sviluppo futuro del club e per i nostri tifosi, ai quali vogliamo dare la nuova casa che meritano". James Pallotta esprime con una dichiarazione all'Ansa la sua gioia per la svolta sullo stadio giallorosso. "Il nostro progetto - aggiunge - rappresenterà un elemento di crescita per la città"

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA