Senza Ibra il Milan soffre, ma va avanti in Europa League

In gol il giovane Colombo e bis Calhanglu,ora Rio Ave al playoff

Ogni crisi offre un'occasione e Lorenzo Colombo ha sfruttato la sua. Con Ibrahimovic costretto dal coronavirus in isolamento a casa, il ragazzino si e' ritrovato per la prima colta  titolare nell'attacco del Milan, e porta la sua firma uno dei tre gol (gli altri due di Calhanoglu) con cui i rossoneri hanno superato 3-2 il Bodo/Glimt, soffrendo fino all'ultimo istante. Graziata da Saltnes al 92', la squadra di Pioli approda al playoff di Europa League, il primo ottobre in Portogallo contro il Rio Ave (ha eliminato il Besiktas ai rigori), ultimo ostacolo verso la qualificazione alla fase a gironi. 'Zlatan mi ha detto che sta bene, e' asintomatico. Era molto dispiaciuto perche' si trovava in una condizione fisica straripante. La sua  speranza e' debellare la malattia il piu' presto possibile', ha raccontato il dt rossonero Paolo Maldini, che nemmeno prende in considerazione di cercare un sostituito sul mercato. 'Tra sette giorni sara' disponibile secondo me…' ha sorriso, esprimendo una speranza che difficilmente si realizzera' prima di sue settimane. Nel frattempo, come in questa serata di coppa, potrebbero avere piu' spazio suo figlio, Daniel Maldini, e appunto Colombo, titolare in coppa perche' Leao era appena uscito dalla quarantena e Rebic scontava il secondo dei tre turni di squalifica.

 

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie