Coronavirus, Djokovic ai colpiti: 'Prego per la vostra salute'

'Restiamo a casa e godiamo delle piccole cose'

"Prego per la vostra salute e la vostra guarigione. Possa Dio guarire qualsiasi malattia voi abbiate, fisica, mentale o spirituale. Possa lui darvi salute, energia e gioia". Sono le parole di Novak Djokovic pubblicate sui suoi profili social dedicate a chi sta lottando contro il coronavirus.

Nel lungo post il serbo invita tutti a restare a casa e sottolinea che la sfida al Covid-19 è ora di tutti. "Non possiamo essere sani se il nostro mondo non è sano - scrive Djokovic - Questo è il momento per tutti noi di riunirci e unirci. Proviamo davvero a trascorrere del tempo di qualità con la famiglia a casa, godendoci le piccole cose della vita. Proviamo a ridere, ad amare e dedicare tempo al lavoro interiore. Pregare, meditare, mangiare sano, cantare, ballare, leggere, scrivere, allenarsi, dormire bene, allenare il nostro cervello a pensare buoni pensieri... Questa è una grande opportunità".

"Stando a casa - scrive ancora il serbo - speriamo non solo di aiutare a rallentare la diffusione di questo virus, ma ci daremo anche la possibilità di affrontare veramente alcune emozioni che avevamo dimenticato. Dobbiamo scavare in profondità e rigenerarci ad ogni livello del nostro essere. Solo così saremo in grado di aumentare la nostra vibrazione e aiutare la nostra Madre Terra a guarire rapidamente. Siamo tutti UNO. Viviamo tutti nello stesso mondo. Saremo più forti e più uniti, ne sono sicuro". 

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA




    Modifica consenso Cookie