Apple, con streaming tv avrebbe 100 milioni utenti

Analisti, dal servizio attesi ricavi di 7-10 miliardi di dollari all'anno

Se Apple lanciasse un servizio in abbonamento simile a Netflix, con film e serie tv da guardare in streaming via internet, raggiungerebbe i 100 milioni di abbonati entro cinque anni al massimo, arrivando a incassare fino a 10 miliardi di dollari all'anno. E' quanto prevedono due analisti di Wedbush in merito al nuovo servizio che - secondo indiscrezioni - Apple dovrebbe annunciare nel corso di un evento per la stampa in programma il 25 marzo.

Cento milioni di abbonati sono una cifra "realistica", scrivono gli analisti Daniel Ives e Strecker Backe in una nota.

Vista l'ampia base di utenti su cui Apple può contare, nonché "una fedeltà senza pari al marchio", per gli esperti i 100 milioni di abbonati al servizio di tv in streaming sono "un obiettivo realistico nel medio termine (3-5 anni), che potrebbe tradursi in 7-10 miliardi di dollari di entrate annuali".

Apple nei giorni scorsi ha convocato la stampa per un evento che si terrà il 25 marzo allo Steve Jobs Theater, l'auditorium dell'Apple Park a Cupertino (California) alle 10 del mattino ora locale (le ore 18 in Italia). L'attesa è per due servizi in abbonamento: oltre a quello sui contenuti audiovisivi, dovrebbe essere presentato anche un servizio dedicato all'informazione, con una sezione a pagamento di Apple News.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
        TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

        Video ANSA